Pro e contro del trapianto di capelli Fue

Il trapianto follicolare monobulbare FUE (Follicular Unit Extraction ovvero Estrazione di Unità Follicolari) è la tecnica più accredita tra i nuovi metodi di trapianto di capelli.

Persone Nella
Argomenti chirurgia, medicina, anatomia

06/mar/2012 16.16.33 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il trapianto follicolare monobulbare FUE (Follicular Unit Extraction ovvero Estrazione di Unità Follicolari) è la tecnica più accredita tra i nuovi metodi di trapianto di capelli. Il trapianto Fue viene eseguito estraendo unità follicolari, cioè un bulbo pilifero alla volta, dal cuoio capelluto della nuca mediante un punch, cioè un microbisturi circolare di 0,9 a 1,2 mm di diametro. Si prelevano le unità follicolari dalla nuca perché questa zona presenta capelli geneticamente più robusti e con un’alta densità. La tecnica è atraumatica e l’estrazione avviene in un solo movimento. Le unità follicolari vengono immediatamente trapiantate nella zona ricevente con speciali strumenti di impianto (microtransplanter) lasciando delle cicatrici molto più piccole rispetto al trapianto Fuss. Con la tecnica Fue non vengono utilizzate procedure come ‘strip extraction‘ o ‘hair plugs‘, non vengono cioè effettuati tagli o rimozioni e non vengono impiantati hair plugs che creano un effetto innaturale.

FASI DEL TRAPIANTO

Nella fase di preparazione si esegue un progetto del rinfoltimento relativo al modello e alla densità desiderata dal paziente. Per rendere l’effetto estetico migliore i microfori sono inclinati così da imitare la naturale inclinazione dei capelli nella zona ricevente.

Il punch con cui vengono estratti le unità follicolari da impiantare è costituito da un sistema pneumatico di aspirazione e pressione. In pratica il punch esegue l’estrazione delle unità follicolari, seguendo la direzione del capello, aspirandola attraverso un tubicino. Questa viene trasportata in una camera di raccolta con filtro ed immediatamente trapiantata con un movimento regolare e progressivo del pistone.

I bulbi vengono impiantati nella zona ricevente per mezzo dello stesso strumento di espianto. In questo modo il foro ricevente avrà le medesime dimensioni del follicolo trapiantato. Questo permette di avere una guarigione molto veloce e delle cicatrici praticamente invisibili.

Dopo il trapianto Fue i capelli cresceranno in modo naturale e la loro crescita e disposizione si andrà a sovrapporre perfettamente a quella originaria. I capelli potranno quindi essere lavati, pettinati e tagliati come prima.

GLI SVANTAGGI DELLA TECNICA FUE

L’intervento di trapianto Fue è abbastanza lungo. In media vengono prelevati ed impiantati dai 500 ai 1.000 follicoli al giorno a seconda dell’abilità del chirurgo. Questi significa che per ottenere lo stesso risultato della tecnica Fuss (3.000 – 3.500 bulbi impiantati in una seduta) sono necessari diversi incontri.

L’utilizzo di punch deve essere adeguato. Il chirurgo deve fare molta attenzione nel seguire la particolare inclinazione che il fusto del capello percorre nel cuoio capelluto, altrimenti si rischia il danneggiamento dell’unità follicolare. Nel migliore dei casi, comunque, fino al 30% degli innesti viene danneggiato durante questa operazione.

Il Trapianto Fue è sconsigliato alle persone con capelli mossi o ricci e a quelle con un’elevata zona calva da rinfoltire. In questo ultimo caso, infatti, le sedute sarebbero talmente numerose da rendere l’intervento estremamente costoso e poco competitivo rispetto ad una tecnica più tradizionale.

Informazioni sul trapianto di capelli follicolare Fuss


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl