Nuove attribuzioni e 200.000 visitatori per Arnolfo.

Nuove attribuzioni e 200.000 visitatori per Arnolfo."Arnolfo di Cambio e la sua epoca: costruire, scolpire, dipingere, decorare" è il titolo del convegno internazionale svoltosi in provincia di Firenze (capoluogo e Colle Val d'Elsa)dal 7 al 10 marzo scorsi, a degna conclusione delle celebrazioni per il VII centenario della morte dell'artista.

08/mar/2006 04.15.59 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"Arnolfo di Cambio e la sua epoca: costruire, scolpire, dipingere, decorare" è il titolo del convegno internazionale svoltosi in provincia di Firenze (capoluogo e Colle Val d'Elsa)dal 7 al 10 marzo scorsi, a degna conclusione delle celebrazioni per il VII centenario della morte dell'artista. Nei 4 giorni del convegno sono state portate alla luce nuove acquisizioni critiche e documentarie ed è stato sottolineato come la figura di Arnolfo, assieme a quella di Cimabue, ha dato vita ad un nuovo linguaggio artistico "moderno" che, anticipando i successivi sviluppi, ha dominato la storia dell'arte italiana ed europea. Le celebrazioni hanno dato la possibilità al grande pubblico di scoprire aspetti noti e meno noti dell'opera e della vita del grande maestro nativo di Colle Val d'Elsa. La mostra "Arnolfo di Cambio - Una rinascita nell'Umbria medievale" che si è svolta alla Galleria Nazionale dell'Umbria e nella Chiesa di S.Agostino a Orvieto dal 7 luglio 2005 all'8 gennaio 2006 ha riscosso un grande successo con 83.900 visitatori. E' stata ricomposta la Fonte del "Grifo e del Leone", o fonte degli Assetati o di Arnolfo, eseguita nel 1281 per il Comune di Perugia. Con essa veniva distribuita l'acqua ad ogni ceto della popolazione e rappresentava quindi il buon governo. La mostra " Arnolfo. Alle origini del Rinascimento fiorentino", aperta dal 21 dicembre 2005 al 21 aprile 2006 al Museo dell'Opera di S.Maria del Fiore a Firenze ha registrato ad oggi una media giornaliera di oltre 1.000 visitatori per un totale di oltre 50.000 presenze. A S. Giovanni Valdarno e Colle Val D'Elsa, tra convegni ed altri eventi si sono registrate circa 2.000 presenze. Circa 200.000 persone in tutto si sono interessate alle celebrazioni. Un vero successo!

Nicoletta Curradi


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl