istituto italo-latino americano

Le mostre sulla Roma antica, come quella recentemente allestita al Mercato di

30/apr/2003 14.13.32 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

Comunicato stampa

 

L’Istituto Italo Latino Americano in collaborazione con l’Ambasciata del Messico

 

lunedì 5 maggio alle ore 18.00.

Istituto Italo Latino Americano

P.za Benedetto Cairoli, 3

00186 Roma

Tel 06 68492209 fax 06 6872834 e-mail:servizio.stampa@iila.org

www.iila.org

 

Non v’è dubbio che l’Archeologia è di moda. Le mostre sulla Roma antica, come quella recentemente allestita al Mercato di Traiano sui marmi colorati della Roma imperiale o quella di “Sangue e Arena” al Colosseo, attraggono grandi folle che rimangono attonite di fronte allo splendore del nostro passato.

 

Cosi anche le antiche civiltà di terre lontane destano grande interesse. E la città di Roma, luogo di elezione delle scienze del passato, accoglie i ricercatori che da tutto il mondo accorrono  per condividere ed aggiornare il loro sapere.

 

Bonampak, Teotihuacan, Cacaxtla....questi nomi vi dicono qualcosa? Così si chiamavano alcune città del Messico antico, con meravigliose opere d’arte quasi intatte che si sono conservate fino ai nostri giorni. Si tratta di grandi murales affrescati molto tempo prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo e che rappresentano una delle espressioni artistiche meglio riuscite  delle antiche civilità americane. Per molti secoli rimasero nascoste nelle foreste del Chiapas o sepolte sotto le sabbie del tempo nell’altipiano messicano e sono state scoperte in epoca recente.

 

L’Istituto Italo Latino Americano in collaborazione con l’Ambasciata del Messico ha organizzato nella sua sede una serie di conferenze magistrali  condotte da due eminenti archeologi, i professori Concepción Obregón e Rodrigo Liendo, che si trovano nel nostro Paese invitati dall’Università “La Sapienza” per impartire, a turno, corsi sui grandi temi dell’archeologia messicana. Le discussioni verteranno sui codici preispanici, questi predecessori del “fumetto” che raccontano la storia delle genti che popolarono la Valle del Messico: le loro origini, usi, costumi, cosi come le guerre dichiarate per consolidare e mantenere l’Impero Azteca.

 

Avremo anche l’opportunità di conoscere le ultime scoperte nell’area Maya che stanno modificando le nostre idee, apportando nuovi lumi sulla storia di questa antica civiltà mesoamericana. Potremo assistere, mediante proiezioni, alla genesi, alla storia e alla tecnica dei murales di Teotihuacan, Cacaxtla e Bonampak. Saremo inoltre informati delle ultime scoperte effettuate nella regione maya del sudest messicano e nella prestigiosa città maya di Palenque, nel cuore della foresta del Chiapas.

 

Le conferenze avranno luogo nel Salone degli Specchi dell’IILA* i primi tre lunedì del mese di maggio alle ore 18.00, e giovedì 22 maggio .

 

 

Istituto Italo Latino Americano

 P.za Benedetto Cairoli, 3

 00186 Roma

Tel 06 68492209 fax 06 6872834 e-mail:servizio.stampa@iila.org

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                   

 

                          


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl