Fase di attacco della Dieta Dukan: cosa mangiare e cosa evitare

02/mag/2012 09.40.13 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La fase di attacco è la prima delle 4 fasi della Dieta Dukan. Dura dai 3 ai 7 giorni a seconda del peso iniziale ed ha lo scopo di introdurre le corrette abitudini alimentari per perdere peso in modo sano e duraturo. Se si devono perdere molti chili la fase di attacco può essere prolungata fino a dieci giorni ma in questo caso è consigliabile consultare prima un medico. Nella fase di attacco della Dieta Dukan si assumono solo proteine con lo scopo di dare uno shock al corpo e risvegliare un metabolismo ormai assopito. L’intestino tenue, infatti, lavora tantissimo quando l’alimentazione è basata su cibi proteici perché è impegnato ad assorbire i nutrienti e quindi non riesce a sfruttare le calorie che in questo modo vengono minimamente assorbite.

Durante questa fase  si possono assumere solo i primi 72 alimenti della lista dei Cento alimenti permessi dalla Dieta Dukan. In pratica in questa fase sono vietate le verdure che verranno poi introdotte progressivamente nella dieta durante la fase di crociera, oltre che in quelle di consolidamento e stabilizzazione. Le quantità di cibo che si possono assumere sono libere.

REGOLE FONDAMENTALI DELLA FASE DI ATTACCO

  • Introdurre almeno 1,5 litri di liquidi al giorno, preferibilmente acqua a basso contenuto di sale. Sono accettate anche tisane, the, caffè e bevande light 0% senza l’aggiunta di zuccheri;
  • Abituarsi a svolgere almeno 20 minuti di allenamento ogni giorno, anche una semplice camminata;
  • Mangiare almeno due cucchiai di crusca d’avena ogni giorno, in qualsiasi forma che si preferisce, come ad esempio emulsionata nello yogurt o sciolta nel latte. Va consumata preferibilmente a colazione e comunque non oltre le 16. Grazie alle sue proprietà la crusca d’avena permette di rallentare l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri da parte dell’organismo combattendo l’aumento del peso corporeo e del colesterolo;
  • La cottura degli alimenti deve essere alla griglia, bollito, al vapore, al forno

ALIMENTI CONSENTITI NELLA FASE DI ATTACCO

  • Pollo, coniglio e tacchino (esclusa la pelle e le ali);
  • Prosciutto cotto magro;
  • Manzo (eccezion fatta per costata e lombata), vitello, cavallo cotti alla griglia o arrosto senza l’aggiunta di condimenti grassi;
  • Pesce e frutti di mare (tranne quello in scatola);
  • Molluschi e crostacei;
  • Uova (fino a due al giorno);
  • Prodotti lattiero-caseari con basso contenuto di grassi come yogurt, formaggi freschi e spalmabili senza grassi;
  • Aceto, senape, spezie, erbe aromatiche, aglio, cipolla;
  • Tè, caffè, tisane e limone;
  • ketchup (con moderazione);
  • Gomme da masticare senza zucchero

COSA EVITARE

  • Non mangiare zucchero ma sostituirlo con aspartame
  • Non si può utilizzare lo strutto e i grassi
  • Non si possono consumare frutta ed agrumi


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl