Giunto alla XV edizione il Premio Firenze Donna.

Giunto alla XV edizione il Premio Firenze Donna.L'edizione 2006 del Premio Firenze Donna ha visto riconosciuti i meriti di donne quali Cristina Acidini, Natalia Restuccia, Cristina Rizzardi, Fiamma Nirenstein e, per la prima volta, una donna di nazionalità cinese, Yang Feng Yj, direttrice del Teatro dell'Opera di Pechino.

27/mar/2006 02.25.08 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'edizione 2006 del Premio Firenze Donna ha visto riconosciuti i meriti di donne quali Cristina Acidini, Natalia Restuccia, Cristina Rizzardi, Fiamma Nirenstein e, per la prima volta, una donna di nazionalità cinese, Yang Feng Yj, direttrice del Teatro dell'Opera di Pechino. Il oremio, nato da un'idea di Serena Zavataro Triglia, la quale ha tra l'altro ricevuto il premio, a sua insaputa, per l'associazionismo femminile, è nato nel 1992 in collaborazione con l'associazione Firenze Donna. Con la spiga dorata di grano, gentilmente offerta dalla Ditta Cassetti, si vogliono premiare i meriti di donne che si sono distinte in vari campi professionali, culturali o sociali, trasmettendo un messaggio di positività al mondo. Tra gli ospiti della serata del 25 marzo scorso si annoverano personaggi "maschili" come Antonio Paolucci, Pier Luigi Vigna e Paolo Blasi.

 

Nicoletta Curradi

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl