DOMANI 29/3 :: Grande Jazz al Sio Café:: PATRIZIA CONTE "Lady in Jazz" (con De Luca, Milanese, Arco)

DOMANI 29/3:: Grande Jazz al Sio Café:: PATRIZIA CONTE "Lady in Jazz" (con De Luca, Milanese, Arco)

Allegati

28/mar/2006 02.42.58 Sio Café Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

 




Mercoledì  29 marzo, dalle 21.30

"Lady in Jazz"

Patrizia Conte - voce

Nando de Luca - pianoforte

Luciano Milanese - contrabbasso

Tony Arco - batteria

 

                    

Patrizia Conte

Nasce a Taranto dove si diploma presso il Liceo Musicale della città. Nel 1991 si trasferisce a Milano e inizia la sua carriera jazzistica esibendosi nei locali storici del capoluogo lombardo. Ha avuto l’opportunità di collaborare con i musicisti italiani e stranieri di grande spessore musicale quali: Lee Konitz, Cedar Walton, Billy Higgins, Mark Murphy, Jimmy Owens, Bobby Durham, Massimo Moriconi, Arrigo Cappelletti, Guido Manusardi, Bobby Watson. Da anni collabora con Tullio De Piscopo esibendosi in tutte le tournèe e con la Jazz Studio Orchestra.

Negli ultimi anni ha cantato nell’”Opera da tre soldi” di Kurt Weill, nell’”Omaggio a Max Roach” e in numerosi festival jazz in Italia ed in Europa (Croazia, Kroton, Torino, Bari, San Marino, Terra del Sole, Castrocaro Terme, Roma etc….).

Nel corso dei lunghi anni di carriera la sua ricerca introspettiva e musicale non ha conosciuto soste. Trovare vie nuove, con le più diverse espressioni vocali, ha significato conseguire ulteriori capacità sia tecniche che interpretative. Tutto il lavoro profuso in questa direzione le consente oggi di regalarci un’interpretazione personalizzata degli “standards jazzistici” più famosi in uno stile inconfondibile, pieno di tensione, che si enfatizza maggiormente nei concerti dal vivo; è lì che il suo spessore umano e professionale ha la massima espressione, soprattutto quando è accompagnata da tre grandissimi musicisti quali il pianista genovese Andrea Pozza, il contrabbassista genovese Luciano Milanese ed il batterista milanese Stefano Bagnoli.

Ad alcuni recensori ricorda il soul di Aretha Franklin, ad altri la grinta di Dee dee Bridgewater: “dotata di splendide qualità vocali e di feeling nero, di una personalità che si flette da prorompente aggressività a dolci tenuità, Patrizia Conte ha saputo assimilare le qualità delle leggendarie vocalist sue preferite adeguandole con grande professionalità alle diverse situazioni esecutive: in teatro, con big bands o nei jazz club accompagnata da trio o quartetto. Certe sfumature, alcuni preziosismi, un'accurata scelta dei programmi comprendenti brani di risaputa difficoltà interpretativa, eseguiti finora solo dalle grandi star del jazz e riproposti in soluzioni molto originali, cancellano ogni dubbio sulle doti di Patrizia Conte che in ogni concerto sa sempre regalare momenti magici”.

Nando De Luca
Ha avuto l’opportunità di esprimersi, con successo, in vari settori della musica. Dopo gli studi, compiuti al Conservatorio G. Verdi di Milano suona con formazioni swing in tutta Europa. Si è dedicato agli arrangiamenti, il suo primo lavoro fu "Azzurro"!... Ha composto molti brani di musica leggera che sono ormai gli evergreen della musica italiana: "Carezza in un pugno", "Viola", "Storia d’Amore" "Straordinariamente" ecc. I suoi interessi si spostarono poi sulla colonna sonora per il grande schermo, ne compose una quindicina tra cui Romanzo Popolare di M. Monicelli, Pasqualino Sette Bellezze, e Fatto di Sangue a Causa di una Vedova, di L. Wertmuller. Nelle sue jazz performances ha accompagnato: Joe Venuti, Stephane Grappelli, Toots Thielemans, Astor Piazzolla (con il quale ha registrato una trasmissione per la Televisione della Svizzera Italiana), Lee Konitz, Tony Scott, Caterina Valente ecc. Tiene concerti con il suo Trio con cui partecipa a Rassegne, Festival ecc. il suo trio accompagna anche la cantante Dana Andrews nei seguenti spettacoli:

Luciano Milanese

Nasce a Genova nel 1943. E’ stato a lungo bassista del Capolinea di Milano dove ha suonato con quasi tutti i migliori musicisti italiani. Ha fatto parte del quartetto di Tullio De Piscopo con Larry Nocella e Riccardo Zegna, del quartetto di Gianni Basso, del trio di Dado Moroni, di Romano Mussolini, del trio di di Nando De Luca e di altre formazioni. Ha diretto un gruppo che affiancava la cantante Rossana Casale nei concerti Jazz. Attivo anche nel Jazz tradizionale, collabora con Lino Patruno ed ha suonato con grandi musicisti storici come Ralph Sutton, Peanuts Hucko, Billy Butterfield solo per citarne alcuni. Luciano Milanese ha registrato a suo nome un CD - Lucky Serenade, con il tenorista Carlo Atti, il pianista Andrea Pozza ed il batterista Bob Braye, ottenendo un lusinghiero giudizio della critica. Con questa formazione ha partecipato a diversi festival come Nizza, Ivrea, Eurofestival, Ciak Milano ed altri. In oltre venti anni di attività concertistica in tutta Italia ed Europa, Luciano Milanese ha partecipato a molti festival, concerti, registrazioni discografiche, trasmissioni radio TV. Ha suonato con molti grandi musicisti come Chet Baker, Johnny Griffin, Art Farmer, Harry "Sweets" Edison, James Moody, Eddie "Lockjaw" Davis, George Coleman, Sal Nistico, Steve Grossman, Massimo Urbani, Scott Hamilton, Ray Bryant, Kenny Drew, Barney Kessel, Joe Pass, Al Cohn, Tony Scott, Louis Hayes, Alvin Queen, Victor Lewis, Walter Bishop, Walter Davis Jr., Bobby Durham, Buddy De Franco e molti altri.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Ultimo concerto di marzo e programma jazz di aprile
Ingresso libero

 

Mercoledì 5 aprile, dalle 21.30

"It's About Time" Tony Arco Quartet

Roberto Rossi - trombone

Paolo Birro - pianoforte

Marco Vaggi - contrabbasso

Tony Arco - batteria

 

Mercoledì 12 aprile, dalle 21.30

"Somewhere bound"

Pietro Bonelli - chitarra

Andrea Rotoli - chitarra

 

Mercoledì 19 aprile, dalle 21.30

"The Art of the Trio"

Marco Detto - Pianoforte

Stefano Profeta -contrabbasso

Tony Arco - batteria

 

Mercoledì 26 aprile, dalle 21.30

"Orlandi-Gotti Quintet"

Sergio Orlandi - tromba

Marco Gotti - sassofono

Paolo Brioschi - pianoforte

Marco Vaggi - contrabbasso

Tony Arco - batteria

(Per tutte le info rivolgersi a Mario 3482508201 - 0266118087)

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

via P. e A. Pirelli 6

Per tutte le infomazioni: info@siocafe.com

Mario Sio 3482508201 - Tel 0266118087

 

ltrattamento dei suoi dati viene svolto all'interno del nostro Ufficio, nel rispetto della legge 675/96. Le nostre informazioni (comunicati stampa,informative, rettifiche, ecc.) le vengono inviate per la sua attività giornalistica, nell'ambito dei media, e non sono da considerarsi oggetto di "spamming". In qualsiasi momento, potrà chiedere la modifica dei propri dati o, addirittura, la cancellazione scrivendo all'indirizzo sopra indicato, se non ritenesse di sua pertinenza le nostre comunicazioni.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl