Il Relatore Speciale dell’ONU critica la Francia per aver messo a repentaglio la libertà di religione

Il Relatore Speciale dell'ONU critica la Francia per aver messo a repentaglio la libertà di religione

28/mar/2006 04.50.53 Affari Pubblici Chiesa di Scientology Milano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il Relatore Speciale dell'ONU critica la Francia 
per aver messo a repentaglio la libertà di religione

 

Appello all'osservatorio francese affinché stabilisca

degli standard di tolleranza e non discriminazione.

 

 

          Il Relatore Speciale sulla Libertà di Religione o Credo delle Nazioni Unite ha criticato aspramente la Francia per "svariate misure prese a livello governativo e parlamentare nella seconda metà degli anni '90, che hanno messo a repentaglio il diritto alla libertà di religione o credo e hanno fatto nascere serie preoccupazioni riguardo l'intolleranza religiosa."

 

Il Relatore, la Signora Asma Jahangir, che lo scorso autunno  ha incontrato in Francia funzionari governativi e rappresentanti di varie religioni, inclusi quelli della Chiesa di Scientology, ha riconosciuto che le autorità francesi, dalla sua visita, "hanno cercato di riportare equilibrio sulla questione". Ciononostante, ha aggiunto che "dopo aver completato la sua visita le sono giunti rapporti sul fatto che, a seguito di un cambiamento nel suo staff, il MIVILUDES, [l'ufficio del governo francese nato per investigare le minoranze religiose], pareva intenzionato a ritornare su posizioni più intransigenti … "

 

" Siamo contenti di questo rapporto e dell'appello fatto dal Relatore Speciale al MIVILUDES con il quale chiede di non ritornare a commettere gli errori del passato" ha detto il Reverendo Heber Jentzsch, Presidente della Chiesa di Scientology Internazionale. "Gli abusi descritti dal Relatore sono il risultato di una campagna di intolleranza perpetrata da una piccola cricca di gruppi antireligiosi, ancora oggi finanziati dal governo francese. Questi gruppi stanno cercando di riesumare pratiche intolleranti già messe da parte dal governo, che già nel maggio scorso aveva preso le distanze dalla cosiddetta "lista nera" dei gruppi religiosi."

 

Il rapporto del Relatore dell'ONU contiene affermazioni forti su come la libertà di religione e di credo sia stata messa a repentaglio:

 

  • "Stigmatizzazione di appartenenti a [gruppi religiosi] hanno portato a certe forme di discriminazione, in particolare nei confronti dei bambini."

  • "La politica del governo può aver contribuito a creare un clima di sospetto e intolleranza generali verso quelle comunità …"

  • "La politica e le misure adottate dalle autorità francesi hanno provocato situazioni in cui il diritto alla libertà di religione o credo dei membri di questi gruppi sono stati indebitamente limitati."

Indicando la sua intenzione di "continuare a monitorare da vicino i vari lavori che stanno venendo portati avanti dal MIVILUDES", il Relatore raccomanda che le azioni future del MIVILUDES siano in linea con la libertà di religione e che si "evitino gli errori del passato".

 

Il Reverendo Jentzsch ha fatto appello al governo francese affinché tenga in considerazione le raccomandazioni del Relatore e si assicuri che il MIVILUDES adotti una politica di tolleranza e di non discriminazione nei confronti di tutti.
 
###
 
 
per ulteriori informazioni:

Pascal Cottier 001 - 323 960-3500

pascalcottier@scientology.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl