Terremoto in Emilia: fabbriche come castelli di carta

24/mag/2012 15.46.18 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Castelli di carta, prigioni di cemento” è il titolo di questa fotogallery. Sono immagini che la nostra Linda ha scattato nelle aree industriali intorno a Mirandola, a pochi chilometri dall’epicentro del terremoto che ha devastato la Bassa Emiliana.

Monumenti, palazzi e chiese antiche sono crollate in seguito alle scosse, e ciò pone interrogativi sullo stato di sicurezza del nostro patrimonio storico. Ma queste immagini testimoniano una realtà ancora più terrificante: gli stabilimenti industriali di recente costruzione, dentro a cui migliaia di persone passano un terzo della loro vita, hanno resistito ancora meno. Non a caso, delle 7 vittime provocate dal terremoto, quattro sono operai che domenica erano a lavoro per il turno di notte. Cosa sarebbe successo se il terremoto fosse avvenuto lunedì mattina?

(clicca sulle foto per ingrandire)

terremotoMirandola1 terremotoMirandola2 terremotoMirandola3 terremotoMirandola4 terremotoMirandola5 terremotoMirandola6 terremotoMirandola7 terremotoMirandola8 terremotoMirandola9 terremotoMirandola91 terremotoMirandola92 terremotoMirandola93 terremotoMirandola94


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl