Comunicato Stampa AiFOS: il futuro della formazione e i nuovi organismi AiFOS alla Convention 2012

Comunicato Stampa AiFOS: il futuro della formazione e i nuovi organismi AiFOS alla Convention 2012.

Persone Steve Cooley, Carlo Zamponi, Mauro Terrone, Carmine Salamone, Calogero Giancarlo Restivo, Nicoletto Raimondo, Efisio Porcedda, Giuseppe Nordio, Matteo Meroni, Oscar Lo Pane, Gianluca Grossi, Diego Carlo Griffon, Ovidio Francesconi, Lorenzo Federico, Paola Favarano, Fulvio Degrassi, Adele De Prisco, Giuseppe Ciarcelluto, Fabio Cerri, Paolo Carminati, Roberto Cappanera, Giovanna Alvaro, Francesco Naviglio, Rocco Vitale
Luoghi Italia, Brescia, Los Angeles, Stati Uniti d'America, Padenghe sul Garda, provincia di Brescia
Organizzazioni Comitato Nazionale Donne AiFOS, Commissione Consultiva Permanente, L'Associazione Italiana Formatori, Associazione AiFOS
Argomenti politica, lavoro, diritto, istituzioni

28/mag/2012 16.20.18 Ufficio Stampa AiFOS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

Interpretare la realtà e offrire qualità: la formazione del futuro

Il 16 e 17 maggio la Convention di AiFOS ha discusso il presente e il futuro della formazione in Italia e ha eletto i nuovi organismi direttivi dell’associazione

L’Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) è un importante associazione senza fini di lucro impegnata nella valorizzazione del ruolo della formazione per lo sviluppo della cultura della prevenzione, della salute e della sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro. Fondata nel 2003 si avvicina al suo decimo anniversario ricca di esperienze, di idee e di riflessioni, anche preoccupate, in relazione alla presente situazione economico-sociale del paese. Una situazione in cui le aziende e i datori di lavoro sono in sofferenza di liquidità e spesso operano sensibili tagli nei pur necessari costi per la prevenzione.
 
Per la formazione alla sicurezza in Italia servono nuovi stimoli, un’adeguata conoscenza delle normative e un continuo miglioramento nell’organizzazione cercando, come ricordato dal Presidente Rocco Vitale, di "saper leggere i segni dei tempi, intercettando il cambiamento mentre avviene".
 
Queste le parole d’ordine uscite il 16 e 17 maggio 2012 dalla Convention di AiFOS che si è svolta a Padenghe sul Garda, in provincia di Brescia e che ha visto come protagonisti gli interventi e le riflessioni dei soci e dei Centri di Formazione AiFOS.
In quella sede si è svolto anche il momento più importante della partecipazione alla vita associativa: le elezioni per il rinnovo delle cariche di Presidente, Segretario Generale e del Consiglio Nazionale nel nuovo quadriennio associativo 2012-2016.
 
La riflessione e la ricerca di stimoli e idee è stata stimolata da quattro gruppi di lavoro:
- formazione, innovazione ed e-learning: con riferimento agli Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 che definiscono i contenuti e le modalità per la Formazione di Lavoratori, Preposti, Dirigenti e Datori di lavoro che intendano svolgere direttamente il compito di RSPP;
- prove pratiche, esperienza e soggetti formatori: con riferimento all’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012 che definisce contenuti e modalità di formazione per quelle attrezzature di lavoro che prevedono un’apposita abilitazione degli operatori;
- conoscenza, esperienza e capacità didattica: con riferimento ai criteri definiti dalla Commissione Consultiva Permanente per la qualificazione del Formatore alla sicurezza;
- sviluppo, sinergie, associative e marketing: in relazione all’importanza di una rete fiorente di sinergie e collaborazioni positive tra i vari centri di formazione AiFOS.
 
Riguardo al rinnovo delle cariche, l’assemblea dei soci ha rinnovato il mandato di Presidente a Rocco Vitale e di Segretario Generale a Francesco Naviglio.
 
In particolare il Presidente Rocco Vitale ha analizzato durante la Convention il quadro attuale e ha delineato e riconfermato i principi qualitativi vincenti dell’associazione: una profonda etica del lavoro; delle proposte serie e concrete; degli interlocutori rispettati dalle istituzioni; la nascita di collaborazione con enti pubblici e aziende private; nuovi accordi con altre associazioni che condividono gli stessi principi etici associativi.
Principi qualitativi necessari in una realtà italiana che vede presenti sul “mercato della formazione” anche associazioni e enti bilaterali che propongono e vendono corsi di formazioni profondamente carenti nella qualità e nell’efficacia.
 
Inoltre, il Segretario Generale Francesco Naviglio, ha ribadito la necessità di un impegno continuo per il miglioramento dell’efficienza e qualità dell’organizzazione.
Un’organizzazione, quella di AiFOS, in continua crescita sia per quantità di iscritti, professionisti e aziende, che per il numero di strutture formative che mensilmente chiedono di stipulare la convenzione come Centri di Formazione.
 
Il nuovo Consiglio Nazionale in carica per il quadriennio 2012-2016 è formato da Giovanna Alvaro, Roberto Cappanera, Paolo Carminati, Fabio Cerri, Giuseppe Ciarcelluto, Adele De Prisco, Fulvio Degrassi, Paola Favarano, Lorenzo Federico, Ovidio Francesconi, Diego Carlo Griffon, Gianluca Grossi, Oscar Lo Pane, Matteo Meroni, Giuseppe Nordio, Efisio Porcedda, Nicoletto Raimondo, Calogero Giancarlo Restivo, Carmine Salamone, Mauro Terrone, Carlo Zamponi.
Il Comitato di Presidenza, che si appresta ad iniziare il suo mandato associativo, è invece composto, oltre che dal Presidente e dal Segretario Generale, da tre componenti del Consiglio Nazionale: Efisio Porcedda che assume anche la carica di Vicepresidente, Matteo Meroni e Paolo Carminati.
 
In occasione della Convention si è formato anche il Comitato Nazionale Donne AiFOS dedicato a Sheri Sangji, un’assistente di ricerca chimica, morta nel 2008 durante un incidente con sostanze chimiche altamente reattive presso la University of California, Los Angeles (USA).
In questo caso l’Assemblea dei Soci AiFOS ha deciso di promuovere e sostenere in Italia la raccolta di firme per la petizione al Procuratore distrettuale Steve Cooley per ottenere giustizia: quando è avvenuto l’incidente Sheri Sangji non era adeguatamente formata e non indossava abiti ignifughi o adeguati DPI.
 
La Convention è stata in definitiva il momento focale per ribadire la sensibilità dell’Associazione
AiFOS sui tema della sicurezza sul lavoro in Italia e in tutto il mondo, con la convinzione che se la formazione significa aiutare le persone, fare il formatore significa “dare forma” alle cose: formarle, riformarle e migliorarle.
 
 
Per informazioni e iscrizioni a AiFOS:
Sede nazionale  AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it   - info@aifos.it
 
 
 
28 maggio 2012  
 
 
Ufficio Stampa di AiFOS

 
 
 

Se non vedi la newsletter, clicca qui
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl