(03-04-06) Quelli che Satana.

sopra, che mancando la firma del Bel Zebù (come sottotitolerebbe il bel

03/apr/2006 06.12.12 http://digilander.libero.it/kunt_a_kinte/ Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Articolo consultabile gratuitamente sul magazine satirico di comunicazione televisiva http://digilander.libero.it/kunt_a_kinte/ (Gli articoli vengono conservati nell'archivio raggiungibile dalla index)


Ogni tanto un satanista esce fuori, ma attenzione: saranno sempre di più.

30-03-06
Claudio Tomaino ha sterminato l’intera famiglia Pane (famiglia di suo zio Camillo) nella strage di Caraffa. I quattro membri della famiglia sono stati trucidati da 90 colpi di pistola. L’avvocato dell’assassino, Armando Veneto, ha dichiarato di non escludere una richiesta di riconoscimento di infermità mentale. Incredibile vero? Chi l’avrebbe mai potuto sospettare!
 Questa richiesta potrebbe trovare accoglimento, perché no? Diciamo che trovare un contratto, scritto con una bella font stile gotica (tipo quadruccio della laurea) nel quale vengono stipulati alcuni accordi col demonio è già un bell’aiuto. Se poi finisce con la frase: per accettazione di Satana, io direi che siamo all’apoteosi.

Qualcuno avrebbe dovuto avvertire il povero ragazzo di cui sopra, che mancando la firma del Bel Zebù (come sottotitolerebbe il bel Cucuzza), il contratto non può essere definito valido. Ovvero, io scrivo un contratto dove mi impegno a seguire le reti Mediaset, tutti i giorni, tutto il giorno, pretendendo in cambio un’ala di villa Berlusconi, firmo con inchiostro o liquidi organici a scelta e tutto ciò mi dovrebbe garantire la validità del “patto” col Presidente del Consiglio. Beata ingenuità…

Io mi domando: ma davvero c’è qualcuno che considera questa carnevalata una cosa seria?
I giornalisti di Studio Aperto sicuramente sì. In un toccante servizio sui delitti “a sfondo satanico”, il 30 marzo ci hanno riproposto attraverso filmati con colonna sonora ad effetto, i “numerosi” crimini commessi da satanisti che apprendiamo essere in preoccupante aumento. In realtà trattasi della sequenza dei celeberrimi filmati di repertorio che si riferiscono a quei tre o quattro episodi (tra i quali ovviamente spiccano le nefandezze delle improponibile “bestie di satana”), che si possono ricondurre al satanismo in virtù di frasette banali scritte su un diario, titoli di canzuncelle sgradevoli e dichiarazioni abilmente “suggerite” da avvocati difensori scrupolosi.

Ragazzine squilibrate che uccidono una compagna di classe, piuttosto che una povera suora, proposte come terribili sacerdotesse del male… un gruppetto di drogati che sotto l’effetto delle sostanze di cui facevano uso commettono orrendi delitti, proposti come temibili esecutori del maligno…
E’ una cosa seria?

Continiuamo a creare fotogenici miti di satanici imprenditori del male, in una società che accetta la promozione dell’uso quotidiano dell’oroscopo nonché l’ausilio delle maghe durante le indagini di polizia (quindi fortemente predisposta ad prestar fede all’idiozia distillata). E’ così che andremo incontro alla creazione di una nuova legislazione.
Diamo credito e legittimiamo certe forme di credulità popolare che non servono ad altri se non agli avvocati della difesa che invocano l’infermità mentale dei propri assistiti.
Oggi il fenomeno delle varie sette che circuiscono persone dalle povere menti è ancora una realtà limitata. Famiglie derubate, stupri, sequestri di ragazzi ai quali viene sottratta la capacità di pensare, tramite la somministrazione di droghe… gente sprovveduta che si è lasciata avvicinare da santoni vestiti come Renato Zero negli anni ’70. Invece di insegnare al cittadino che se una mamma Ebe ti propone di adorarla come la reincarnazione di Maria Vergine, forse sarebbe meglio denunciarla, legittimiamo l’operato di questi individui riconoscendo l’esistenza di una qualche ideologia di base.
Ragioniamo...

Testo integrale del famigerato “contratto con satana”:
"Io sottoscritto Claudio Tomaino nato a Soveria Mannelli il 08.03.1977 mi impegno a donare la mia anima da morto e da vivo nel servire il grande maestro e signore del male Satana se lui s' impegna a darmi in cambio felicità denaro e lunga vita aiutandomi a non fare carcere ad eliminare zio Camillo e famiglia e a creare una famiglia con dei figli con Daniela la mia compagna e di rendere felice anche mia madre e io in cambio per lui farò tutto quello che vorrà rinnegando per sempre Dio. In fede Claudio Tomaino, per accettazione Satana".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl