SINISTRA del PRC: non voteremo per l'Unione

Il governo Prodi che si prepara -come confermano il suo programma, le dichiarazioni quotidiane dei suoi leader, il sostegno dei settori principali delle classi dominanti, a partire dalla Confindustria di Montezemolo e dai banchieri- sarà un governo antioperaio, il cui scopo è quello di far pagare la crisi economica ai lavoratori, attraverso un programma di "sacrifici" che è già ampiamente annunciato.

04/apr/2006 05.58.16 PC-ROL Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LA SINISTRA DI RIFONDAZIONE NON SOSTERRA' L'UNIONE NELL'URNA IL 9 APRILE

 dichiarazione di  

Progetto Comunista - Rifondare l'Opposizione dei Lavoratori

(sinistra del PRC)

La probabile sconfitta di Berlusconi il 9 aprile avverrà solo sul piano elettorale e all'interno del gioco dell'alternanza. Il governo Prodi che si prepara -come confermano il suo programma, le dichiarazioni quotidiane dei suoi leader, il sostegno dei settori principali delle classi dominanti, a partire dalla Confindustria di Montezemolo e dai banchieri- sarà un governo antioperaio, il cui scopo è quello di far pagare la crisi economica ai lavoratori, attraverso un programma di "sacrifici" che è già ampiamente annunciato.

Dalle urne del 9 e 10 di aprile uscirà dunque, comunque, un "governo amico" dei padroni. Il ruolo che viene assegnato a Rifondazione è quello di freno delle lotte che nasceranno in reazione all'attacco contro le classi subalterne che il governo Prodi sferrerà con il suo programma di "lacrime e sangue". L'inserimento nel governo di ministri del Prc serve a decapitare politicamente le lotte.

Per questo -a differenza delle altre minoranze del Prc (cioè di Grassi, Cannavò e Ferrando)- noi non sosterremo nell'urna questa alternanza di governo il 9 aprile. Per questo diciamo che anche dopo le elezioni il compito dei comunisti sarà quello di contrastare radicalmente le politiche borghesi di Prodi e rilanciare l'opposizione di classe, riprendendo concretamente  il percorso di costruzione di una reale rifondazione comunista.

L'Appello che argomenta questa nostra posizione, presentato in tutte le città, ha già ricevuto il sostegno di centinaia di sindacalisti e militanti di Rifondazione, in poche settimane.

4 aprile 2006

Francesco Ricci

Ø     portavoce di Progetto Comunista-Rifondare l'Opposizione dei Lavoratori

Ø     Esecutivo Nazionale del PRC

per ogni contatto:  Francesco Ricci - 347 69 21 939 ; www.progettocomunista.org informa@progettocomunista.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl