Errani, la sconfitta più bella che si potesse immaginare

Errani, la sconfitta più bella che si potesse immaginare.

Persone Roberta Vinci, Maria Sharapova, Sara Errani, Sarita
Luoghi Parigi
Organizzazioni Women's Tennis Association
Argomenti sport, tennis

09/giu/2012 17.32.57 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

errani in finale a parigi

Si spegne davanti a Maria Sharapova il sogno di Sara Errani al Roland Garros. L’italiana cede con onore 63 62 alla nuova numero 1 del mondo che non avava mai vinto a Parigi.

 

Con una Sharapova quasi perfetta, Sara ha dovuto subire la costante pressione della russa, di fronte alla quale la Errani ha avuto il grande merito di non mollare mai e di meritarsi i sinceri complimenti della russa a fine gara.

 

Commossa a fine match per un sogno svanito solo all’ultimo, Sara Errani ha ringraziato il pubblico ed in particolare i genitori: «Questo premio è vostro perché mi avete fatto essere la persona che sono ed essere qui oggi».

 

Smaltita la delusione, forse solo domani la Errani si renderà conto dell’impresa che ha compiuto a Parigi: vincitrice nel doppio insieme alla grande Roberta Vinci e seconda nel singolo di fronte a una Sharapova obiettivamente oggi troppo superiore alla piccola Sarita (24 centimetri di differenza).

 

L’azzurra, che ora punta alle Olimpiadi, si consola (si fa per dire) entrando nella top ten della classifica Wta. Un traguardo sul quale sino a pochi mesi fa nessuno avrebbe scommesso un centesimo.

L'articolo originale lo trovi sul sito di LGS gets into the game


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl