Linguaggio cinematografico e video-arte: Attitude Cinema

19/giu/2012 10.00.55 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Apre oggi le porte al pubblico la Rassegna Attitude Cinema, iniziativa off del Festival del Cinema di Pesaro che punta i riflettori sulla video-arte. Un’occasione per leggere sotto una nuova luce una delle espressioni più interessanti dell’arte contemporanea.

William E,Jones "Eyelines", 2011 Courtesy the artist and Davod Kordansky Gallery

La sua versatilità tecnica permette di trasmettere la visione artistica (sociale, culturale o antropologica che sia) a un livello più introspettivo e personale, arrivando dritta all’animo del fruitore. E’  terreno fertile per il dialogo e lo scambio di idee, grazie a un linguaggio ibrido, e stimola l’immaginazione e il pensiero critico.

Nelle esplorazioni artistiche degli anni ’90, infatti, la video-arte ha elaborato nuove stratagie narrative, contaminate dalle altre arti e dagli altri media.

Alcuni artisti, hanno scelto di approfondire il linguaggio cinematografico e impiegarlo nelle loro opere. Il gruppo di artisti che espone ad Attitude Cinema rappresenta, in particolar modo, un tributo alla California e al cinema hollywoodiano.

William E.Jones con Eyelines (Biennale di Venezia 2011), Geof Oppenheimer con l’installazione Anthems, William Kaminski con le opere Car Chase 2011 e Ronee & Kurt: Paradise Motel.

Stefania Rota Cinezoique

Poi McLean Fahnestock, Brandon Lattu, Oewn Kydd ed Elana Mann con la piece della performance Ass on the Street, Shaun Gladwell con Interceptor Surf Sequence (Biennale di Venezia 2009), Claire Hooper con NYX; e ancora Tessa Den Uyl con The Famous Shipper, Matthew Suib e Nadia Hironaca con 1967 e Stefania Rota con Cinezoique – The Era of Cinema, spartiacque concettuale della mostra.

Nella presentazione della rassegna di ieri, sono intervenuti l’architetto Alfredo Venturi, la curatrice Camilla Boemio, le istituzioni di Pesaro (il Sindaco Luca Ceriscioli e l’Assessore alla Cultura Gloriana Gambini), gli artisti Shaun Gladwell e Geof Oppenheimer, Gianpaolo Arena e Andrea Gaio, di Landscape Stories project.

Oltre alla collettiva di via Zamboni, saranno molte le iniziative che coinvolgeranno la città, come Focus Cinema all’interno dell’Ottica Venturi, dove saranno proiettati video e cortometraggi. Dopo la chiusura del 1 luglio a Pesaro, Attitude Cinema si sposterà a Roma, presso la Zoe Gallery, dove riaprirà i battenti venerdì 6 luglio.

 

PROGRAMMA della RASSEGNA

 

PESARO

ATTITUDE CINEMA – Chiesa della Maddalena, Via Zamboni

Inaugurazione: martedì 19 Giugno 2012, ore 18
Periodo espositivo: 19 Giugno – 1 Luglio
Orari: da lunedì a venerdì 18–23 sabato e domenica 11–21 (ingresso libero)

TALK: Now video art – Chiesa della Maddalena

24 giugno, ore 18: Presentazione dei sette filmati sulla scienza realizzati per l’ISWA European Project

Interverranno:

  • Camilla Boemio, critica e curatrice
  • Franco Rustichelli, Docente dell’ Università Politecnica , scienziato e performer
  • Italo Moscati, critico cinematografico e regista dei sette film sulla scienza
  • Vanessa Gravina, attrice

FOCUS CINEMA – Ottica Venturi

Periodo espositivo: 19 Giugno – 1 Luglio
Orari: tutti i giorni 10-19.30, proiezione di video e cortometraggi

ROMA

ATTITUDE CINENA – Zoe Gallery, Largo Cristina di Svezia, 22

Inaugurazione: venerdì 6 Luglio, ore 18
Periodo espositivo: 6 Luglio – 10 Luglio

Orari: 15–20 (domenica chiuso)

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl