Caserta, Greco e Squeglia intervengono sulle prossime amministrative

sospeso nei Comuni in cui si andrà al voto il mese prossimo, a cominciare

Allegati

15/apr/2006 12.19.43 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

      

DEMOCRATICI DI SINISTRA

LA MARGHERITA

Federazioni Provinciali di Caserta

 

 

Caserta, sabato 15 aprile 2006

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa

Caserta, Greco e Squeglia intervengono sulle prossime amministrative

   La vittoria dell'Unione, sofferta ma limpida e forte, apre con il governo Prodi una nuova fase nella storia dell'Italia e rimette in campo possibilità di sviluppo, di competitività e di giustizia mortificate negli anni bui alle nostre spalle. Determinante per la vittoria elettorale e per le prospettive della svolta è la formazione dell'Ulivo, che rappresenta la vera novità della politica nazionale, un'aggregazione aperta e dinamica, che ha avuto la fiducia di un italiano su tre e che punta alla prossima costruzione del partito democratico. Per questo l’Ulivo, anche a Caserta, ha la responsabilità di costruire adeguate risposte ai bisogni dei cittadini parlando chiaramente al popolo dell'Unione adesso che, chiuse le urne, si profilano appuntamenti decisivi.

Due sono i nodi da affrontare subito: le imminenti elezioni amministrative e la rappresentazione delle forze dell'Unione nel governo della Provincia. E ciò anche alla luce di una serie di segnali emersi nel corso della campagna elettorale delle politiche, che vedono la ripresa delle forze conservatrici, certo favorite da una scarsa rappresentatività territoriale di alcune liste dell'Unione ma anche da un certo appannamento dell'azione di governo delle istituzioni locali conquistate dal centrosinistra solo un anno fa. Contro una Cdl che nonostante la sconfitta a livello nazionale è all'attacco sul territorio va messo a punto un progetto convincente e chiaro per il breve e medio periodo capace di appassionare elettori ed elettrici della provincia di Caserta.

L'Unione deve sciogliere anzitutto i nodi delle candidature rimaste in sospeso nei Comuni in cui si andrà al voto il mese prossimo, a cominciare dal Comune capoluogo in cui le primarie, per una serie di inquietanti anomalie, hanno contribuito a disgregare invece che a compattare le forze del centrosinistra. La questione delle candidature va risolta, a Caserta e altrove, con i criteri dell'equilibrio nella rappresentanza tra le varie forze dell'Unione e del valore delle personalità da schierare, che devono essere condivise e vincenti per dare ai nostri territori governi stabili in grado di affrontare le sfide del prossimo futuro.

In secondo luogo il governo della Provincia va quantomeno ripensato, registrato negli obiettivi e nella strategia, affinché l'elettorato che ha premiato il centrosinistra si senta davvero rappresentato dalla leadership di Terra di Lavoro. Un rinnovamento che deve valorizzare i gruppi consiliari e i partiti di cui sono espressione, in questo momento troppo distanti dalla gestione dell'istituzione che si presenta troppo spesso arroccata e autoreferenziale nonostante le iniziative sicuramente positive che l'hanno contraddistinta in questi mesi. 

Su questi temi l'Ulivo chiama gli elettori e le forze del centrosinistra ad un confronto serrato e concreto, da cui dovranno scaturire scelte equilibrate e di sintesi capaci di rilanciare i valori e la prospettiva dell'Unione in Terra di Lavoro.  

 

Ubaldo Greco, Segretario provinciale dei Democratici di Sinistra di Caserta

Pietro Squeglia, Presidente provinciale della Margherita di Caserta

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero richiedere foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl