Caserta. Italia Nostra, prima conferenza con Battarra su Terrae Motus

19/apr/2006 11.45.03 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ItaliaNostra Onlus

ASSOCIAZIONE NAZIONALE

PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO

STORICO ARTISTICO E  NATURALE

DELLA NAZIONE

Sezione di Caserta

Via Cesare Battisti, 69

81100 Caserta

Tel e fax 0823 354324

Email italianostra.ce@email.it

 

 

Caserta, mercoledì 19 aprile 2006

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa

Caserta. Italia Nostra, prima conferenza con Battarra su Terrae Motus

Si apre domani giovedì 20 aprile il ciclo di conferenze organizzate dalla sezione di Caserta di Italia Nostra nell’ambito del programma 2006 “Luoghi e linguaggi del contemporaneo”. L’appuntamento è alle ore 18 presso la sede in via Cesare Battisti 69.

Protagonista di questo primo incontro è il critico d’arte Enzo Battarra, che tratterà il tema “La collezione Terrae Motus nella Reggia di Caserta”.

Dall’onda emotiva del terremoto del 1980 nasceva la collezione “Terrae Motus”, unica al mondo, perché è la più importante raccolta di arte contemporanea avente un tema specifico, messa insieme da colui che è stato uno dei maggiori galleristi del mondo, il napoletano Lucio Amelio.

La presenza di tale collezione nel Palazzo Reale nasce dalla collaborazione della Fondazione Amelio con la Soprintendenza di Caserta e Benevento ed è stato ed è un patrimonio straordinario dal punto di vista artistico-culturale ed economico.

La collezione della Fondazione Amelio nacque come work in progress a partire dal 1980, all'indomani del sisma del 23 novembre di quell'anno, per creare una raccolta di opere dei più significativi artisti internazionali sul tema di Napoli e del terremoto, metafora di un perenne stato di inquietudine spirituale e creativa. Gli artisti che risposero all'appello della Fondazione Amelio crearono opere di grandi dimensioni, tutte legate all'immagine della catastrofe come terreno fertile per l'invenzione, ognuna con le sue proprie caratteristiche formali e tuttavia collegata alle altre in un solo contesto di continuità espressiva. Ogni opera fa eco all'altra. In questo senso Terrae Motus può considerarsi una collezione unica ed uno specchio di una realtà artistica degli anni Ottanta

Terrae Motus fu inaugurata il 21 novembre 1992 e fu fortemente voluta dal soprintendente Gian Marco Jacobitti, fermamente convinto che la collezione ben si ambientasse in un edifico del '700 quale la Reggia di Caserta;

 

L’Ufficio Stampa

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero partecipare alla manifestazione, richiedere ulteriori foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo messaggio e-mail, inviato in Ccn a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona, navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno reso pubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenuto dell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualora fosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl