info

27/apr/2006 05.36.20 seguimi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il gruppo laico “Seguimi” è una forma stabile di vita comune di consacrazione tra laici che vuole avere la duttilità necessaria per valorizzare pienamente l’originalità di ogni persona. E’ nato a Roma il 19 marzo 1965 per iniziativa di padre Anastasio Gutiérrez CFM e di Paola Majocchi, fu approvato il 21 giugno 1965 dall’allora vescovo di Sansepolcro ed ottenne l’approvazione pontificia definitiva dal Pontificio Consiglio per i laici il 19 marzo 1984.

Non si tratta né di un istituto religioso, né di un istituto secolare. Si definisce, invece, un’associazione laicale di promozione umano-cristiana. La sequela di Cristo prevede una particolare forma di consacrazione che assume tutto il Vangelo, difficilmente riassumibile nella triade classica: povertà, castità e obbedienza. Per “Seguimi”, l’assunzione integrale del vangelo non solo non comporta una minimalizzazione della concezione classica della vita religiosa, ma un’estensione radicale delle sue implicazioni, con la difficoltà di dare ad alcune di queste dimensioni una priorità assoluta. La sequela si basa sull’adesione fiduciosa a Cristo, si esprime nel lavoro a due con lui, nella maturità affettiva e nella coscienza della complementarità tra natura maschile e femminile. La scelta della sequela di Cristo ed il vincolo giuridico, seppur validi giuridicamente come regole di comportamento, di appartenenza e verso terzi, non obbligano di per sé sotto peccato (se non nel rispetto dei principi cristiani), perché non sono considerate norme aggiuntive all’impegno di un cristiano.

In nome della loro laicità i membri di “Seguimi” lavorano nel mondo, scegliendo personalmente l’attività professionale secondo le proprie attitudini naturali; si sentono nati ed immersi nel mondo, autori della sua costruzione dal di dentro. Riconoscono il valore delle cose temporali e rispettano le leggi che le governano con la loro autonomia; ma, da cristiani, si propongono di ordinarle non secondo un disegno proprio, bensì rispettando la gerarchia dei valori stabiliti da Dio stesso.

Accanto alle comunità (maschili e femminili) di laici consacrati esistono altre forme di appartenenza: gli sposi impegnati, coppie che accogliendo integralmente nel loro matrimonio il Vangelo, incorporandosi al gruppo ne assumono i valori  a regola di vita; gli affiliati, laici che scelgono il celibato, ma decidono di viverlo nella propria famiglia di provenienza; gli aggregati, persone sposate o no che vivono la spiritualità del gruppo. Infine ci sono i volontari, persone che si sono avvicinate ai nostri ideali e lavorano nelle opere promosse dalle comunità. Pur avendo carattere laicale, al gruppo possono incorporarsi anche sacerdoti, scegliendo la forma desiderata (consacrati, affiliati, aggregati). Attualmente essi appartengono alla categoria dei consacrati, vivendo in comunità con altri laici, con un notevole arricchimento per entrambi sul piano umano, ecclesiale, pastorale e sociale.

Le nostre comunità sono attualmente presenti in Italia (Roma, Portici-NA, Modena), Spagna (Palencia), Burundi (Bujumbura), Camerun (Yaoundé), Repubblica Democratica del Congo (Kananga, Bena Mande).

Comunque per ogni tipo di approfondimento può visitare il nostro sito: www.grupposeguimi.org o contattarci al seguente indirizzo di posta elettronica: seguimi.sede@iol.it o via posta ordinaria presso la sede centrale in Roma, via Clemente III, 29 - 00167, tel/fax 066277806 (Paola Majocchi).

In occasione dell'anniversario del 40° anno di esistenza dell'associazione è uscito un libro che ne narra l'esperienza:

 

IN CORDATA

 

Contenuto
Questo libro non spiega una teoria, ma racconta una scalata, un’intuizione che ha realizzato una vita e aperto una nuova strada nella chiesa. Vittoria Prisciandaro racconta la storia del gruppo “Seguimi” attraverso i ricordi e le considerazioni della fondatrice, Paola Majocchi. Nato quarant’anni fa, il gruppo Seguimi è una realtà ecclesiale atipica, che punta sullo sviluppo umano e cristiano della persona. Al centro del gruppo c’è la comunione tra i suoi membri, che vivono in piccole comunità dove ognuno sviluppa la sua vocazione con l’aiuto degli altri. Il gruppo Seguimi si è poi diffuso in tutta Italia, Spagna e Africa e ora sta per aprire nuove comunità in America latina. In piena libertà lavora, con creatività e fantasia, dove le persone scelgono di stabilirsi, per rispondere alle necessità del luogo. I membri non pronunciano voti, perché per loro “L’importante è la fedeltà del cuore”.

 

Destinatari
Il libro, reperibile in tutte le librerie cattoliche, è destinato a chi ama scoprire “i segni dei tempi”.

 

Autrici
Paola Majocchi, insegnante, ha lavorato per decenni nel mondo della scuola, acquisendo grande esperienza del mondo giovanile, passione che le ha segnato la vita. Fondatrice, con p. Anastasio Gutierrez, di Seguimi, ne è tuttora la presidente. Vittoria Prisciandaro, giornalista, è laureata in lingue all’Istituto universitario Orientale di Napoli. Redattrice di Jesus e fino al ’99 del settimanale Segno Sette, ha collaborato con Avvenire, Radio Vaticana, Messaggero di sant’Antonio e Mattino di Napoli. Numerose sono le sue pubblicazioni.

 Rita Mazzieri

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl