AAPS presenta a Roma il progetto Medysys: un software che aiuta le aziende per la progettazione di componenti meccanici.

"In sostanza, il suo valore aggiunto- continua- è quello di essere un software dinamico ed intelligente perché sfrutta capacità ad alto spessore innovativo".

28/apr/2006 03.08.26 Ufficio Stampa A.A.P.S. Informatica S.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il mondo accademico plaude Me.Dy.Sys (Mesh Dymanic System). Pensato e sviluppato dall’Aaps Informatica, azienda irpina operante da oltre 12 anni nel settore dell’Information & Comunication Technology, il progetto è stato illustrato la scorsa settimana presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell’Università degli Studi di Roma ‘ La Sapienza’. Presenti, tra gli altri, il professore Enrico Sciuba, direttore della divisione universitaria, unitamente a delle rappresentanze di aziende operanti nel campo della CFD (Computational Fluid Dynamics) specializzate nell’offerta di una gamma completa di software per la modellazione dei fenomeni termofluidodinamici che caratterizzano molte applicazioni industriali. L’occasione è servita per fare una sorta di ricognizione ufficiale, mediante una simulazione pratica, sullo stato dell’arte della specifica attività. Ad illustrarne contenuti e caratteristiche attuali l’intero staff tecnico di Aaps che ha curato l’intervento di alta tecnologia in tutti i suoi dettagli pratici. Enorme l’interesse mostrato dall’Ateneo per il grado di avanzamento progettuale. Medysys è un software applicativo che viene utilizzato nella fase di progettazione di componenti meccanici. Si rivolge, in particolar modo, alle aziende che lavorano su disegni industriali di parti meccaniche quali, ad esempio, case automobilistiche, imprese aeronautiche e di stampaggio.  “E’ una programmazione - mette in evidenza Fabio Napodano, responsabile scientifico di Medysys - che minimizza i tempi di progettazione di un determinato componente meccanico”. “In sostanza, il suo valore aggiunto- continua- è quello di essere un software dinamico ed intelligente perché sfrutta capacità ad alto spessore innovativo”.  “Medysys - spiega Angelo Galietta, manager Aaps - nasce da una iniziale analisi di mercato settoriale in cui abbiamo verificato che vi erano della fasi specifiche di lavorazione che potevano essere ottimizzate”. “La sua ambizione- prosegue- consiste nell’eliminare alcuni passaggi di lavorazione specifica che oggi risultano ridondanti” . Con Medysys, progetto che verrà ultimato entro l’anno e finanziato da fondi regionali, l’impresa irpina mira ad interfacciarsi con il mercato mondiale, acquisendo nuovo know-how con la finalità parallela di aprire una nuova sezione aziendale specializzata nella realizzazione e progettazione di software per l’ingegneria. Il progetto vede la collaborazione di qualificati ed importati organismi: Enea (Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente) che si occupa della sperimentazione e l’Università la Sapienza di Roma (Dipartimento di Ingegneria Meccanica) alla quale è stata commissionata la fase ricerca.

-------------------------------------------------
This mail sent through IMP: http://horde.org/imp/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl