Casagiove. Gerry Casella, l'auspicio di un voto libero

continua Casella sono forse inevitabili, com è inevitabile la passionalità ed

Allegati

09/mag/2006 04.19.58 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Casagiove

 

Casagiove, martedì 9 maggio 2006

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa

Casagiove. Gerry Casella,  l’auspicio di un voto libero

 

“A Casagiove, in questa campagna elettorale, avverto forte il senso di regime ed un’atmosfera pesante che non aiuta a liberare le risorse migliori della Comunità”. A sostenerlo è Gerry Casella candidato a sindaco per l’Unione nel Comune di Casagiove. “Purtroppo, devo registrare un’inqualificabile pressione di basso profilo clientelare su persone che condizionate dal bisogno di lavoro sono prese in giro da promesse insistenti circa percorsi favoriti d’accesso a nuove iniziative commerciali in tenimento di Casapulla.

             Trattamento punitivo è riservato a quanti, non collocati politicamente sulle posizioni del Sindaco uscente, lavorano nell’Ente Locale e nelle realtà collegate.

 Le tensioni della campagna elettorale – continua Casella – sono forse inevitabili, com’è inevitabile la passionalità ed i toni forti. Ma è fondamentale il rispetto dei limiti, la garanzia della civiltà e la correttezza nei confronti delle persone.

             La stessa diffida inviata alla Scuola Calcio, per l’immediata consegna dell’impianto, sembra non del tutto priva di elementi di ritorsione politica. L’apertura di un mio Comitato Elettorale nel rione Coccagna è stata prima concessa dalla proprietà del locale e, poi, inspiegabilmente negata.

             Speravo – incalza il candidato a sindaco – poter partecipare ad un confronto di merito sui progetti ed i programmi, di incontrare cittadini liberi con i quali dialogare con serenità ed accettarne le scelte, senza mai forzare la volontà di ciascuno se non con il potere delle idee.

             Se non bastasse, poi, tutti i miei manifesti sono stati imbrattati con vernice ed in molti casi, al fine di confondere l’elettorato, il simbolo dell’Unione è stato coperto da quello della lista incolore del centro destra camuffato.

            Spero vivamente, per l’amore che porto alla città e per il rispetto che ne deriva nei confronti di tutti i cittadini, che tutti siano lasciati liberi di scegliere, senza pressioni, senza trucchi, senza speculare – conclude Gerry Casella – sul bisogno di lavoro dei giovani, senza raggirare le intelligenze”.

 

L’Ufficio Stampa

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero richiedere foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo messaggio e-mail, inviato in Ccn a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona, navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno reso pubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenuto dell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualora fosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl