ringraziandovi per la pubblicazione. cordialmente

16/mag/2006 12.07.59 Rossana Tosto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A GAME FAIR

LA NATURA E’ A CAVALLO!

 

Sedicesimo appuntamento con le irresistibili tentazioni della vita all’aria aperta.

Grande novità di quest’anno, il Trofeo di Monta Western, con appassionanti gare di  barrel racing, pole bending, trail, pleasure e molto altro ancora.

Ma anche caccia, cinofilia, gare di tiro, pesca.

Senza dimenticare le iniziative di solidarietà:

Senza Barriere,

che si batte per il pieno inserimento dei disabili nella società e

Confido, progetto di educazione dei cani randagi per scopi di assistenza,

a opera di detenute.

Dal 19 al 21 maggio,

presso la Tenuta Santa Barbara, a Bracciano (Roma)

 

 

Splendidi cavalli di razza lanciati al galoppo in verdi praterie; uomini che gareggiano briglie in mano sotto un cielo azzurro di primavera.

 

Non è la scena iniziale di un nuovo film western ma il quadro ideale che si può immaginare per Game Fair, l’appuntamento con la natura e il vivere sano che si tiene ogni anno nella suggestiva Tenuta  Santa Barbara a Bracciano (Roma).

 

Giunta alla sedicesima edizione, la manifestazione, patrocinata dall’assessorato al Commercio e all’Agricoltura della Regione Lazio e del Comune di Bracciano,  si caratterizza quest’anno per le molte novità e gli spettacoli legati al mondo dell’equitazione, dei cani, della caccia e della vita all’aria aperta.

 

Prima novità, la nascita del Trofeo Game Fair di Monta Western. Emozionanti gare di varie discipline animeranno le tre giornate: barrel racing, pole bending, trail, pleasure. Esempi del tipico show western, dove cowboy e cowgirl in sella ai veloci Quarter Horses (i cavalli campioni di velocità sul quarto di miglio), si sfideranno in un clima di leale e appassionata competizione.

 

Ma a Game Fair si potrà assistere anche a esibizioni di allevatori professionisti, come Donald Newman, premiato come miglior addestratore nel circo di Moira Orfei, o del “Giona Show Arena”, originale equipe di professionisti dello spettacolo equestre composta da autentici cow boy, indiani a cavallo, stunts horses, cascatori, animatori e desulteros romani, con cavalli Quarter Horse, Pinto, Appaloosa e Spagnoli.

 

Ci saranno anche i butteri locali, angolo di folklore che rivive in gare di abilità, con le gimcane e la “merca” a terra, tipiche attività della tradizionePer chi viene a Game Fair con la famiglia ci sono i pony, i cavalli amati dai bambini i quali potranno, opportunamente assistiti da professionisti, muovere i primi passi della propria carriera ippica.

 

Oltre ai cavalli, un altro grande amico dell’uomo: il cane. A Game Fair si potrà assistere a prove di riporto, confronti fra razze e altre spettacolari esibizioni di retriever, labrador e terranova, nel laghetto artificiale.

 

Ospite della manifestazione, Massimo Perla, addestratore e inventore di un modo nuovo di educare i cani - con il linguaggio e la comunicazione -, nonché promotore del progetto di educazione cinofila (ConFido) presso la Casa circondariale femminile di Rebibbia a Roma, con il patrocinio del Comune.

 

Fra gli altri appuntamenti di Game Fair, il tiro al piattello, con la presenza dell’estroso Tom Knapp, le cui funamboliche esibizioni ricordano quelle di Tex Willer. Chi volesse provare a imitarlo potrà trovare tutto l’occorrente presso gli stand delle case produttrici Beretta, Benelli, Franchi, Fausti, Breda, Berardinelli, assistiti direttamente da personale qualificato in condizioni di sicurezza e con la garanzia di ogni confort.

 

Altro personaggio di spicco di Game Fair è Alduino Ventimiglia, uomo simbolo della manifestazione,  falconiere a cavallo, uomo che sussurra ai falchi e a tutti gli altri predatori alati, di cui si potrà ammirare la grazia e la maestria.

 

E poi la pesca: nel laghetto artificiale allestito nella  Tenuta di Santa Barbara, campioni e tecnici federali istruiranno alla tecnica del “cattura e rilascia”, che consente di agguantare la preda per poi restituirla al suo elemento naturale, l’acqua. 

 

Visitare Game Fair significa anche passeggiare nel villaggio che ospita i numerosi stand; da quelli commerciali, dove è possibile anche acquistare i prodotti, a quelli delle varie associazioni che partecipano alla manifestazione: venatorie (tra le quali Federcaccia), cinofile, naturaliste. Tante realtà diverse unite da un unico denominatore comune: la passione per la natura e la vita all’aria aperta., che trovano in Game Fair un impareggiabile motore di aggregazione.

 

Ma Game Fair non è solo sport e spettacolo, c’è spazio anche per la solidarietà. L’iniziativa “Senza barriere” è  una mostra allestita con oggetti legati alla natura e alla caccia, realizzati da persone appartenenti a categorie svantaggiate coordinate dalla Cooperativa Aurora 2000, in collaborazione con la Regione Lazio.

 

Il recupero delle tradizioni a contatto con la natura tocca anche l’aspetto gastronomico. La Gola del Lago è un’iniziativa che propone piatti tipici della cucina locale, in collaborazione con i ristoranti più qualificati della zona. Per i palati più esigenti, cacciagione e pesci d’acqua dolce, preparati secondo le ricette tradizionali.

 

Tutto su Game Fair:

QUANDO: Da venerdì 19 a domenica 21 maggio

ORARIO: dalle 8,30 alle 19,30

BIGLIETTI: intero 11,00 euro, ridotto 7,00 euro, ridotto per gruppi 8,00 euro; condizioni particolari per i residenti nei comuni limitrofi.

DOVE:

Tenuta Santa Barbara - Bracciano - Manziana-Sasso - Infoline Tel. +39 06 99800208 . + 39 0699800201      

 

Ufficio Stampa:  Rossana Tosto  -  Tel/Fax : 06 42012105  -  Cell.: 333 4044306  - e-mail: rossanatosto@libero.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl