cs #3 Primavera dei Teatri 2mila3

Allegati

14/giu/2003 11.51.12 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Scena Verticale

Comune di Cosenza

Università della Calabria

Comune di Rende

Provincia di Cosenza

Federazione Calabrese delle Banche di Credito Cooperativo

 

Primavera dei Teatri 2mila3

nuovi linguaggi della scena contemporanea

 

Cosenza  9 > 17  Giugno  2002

V edizione

 

 

Comunicato Stampa #3

programma di domenica 15 giugno

 

La Calabria dolceamara

di Paolo Triestino e di Scena Verticale

 

Il Teatro di terra delle Ariette

 

 

Affondo nella memoria di una terra antica che per restituire espressioni e accenti sceglie la propria lingua, un dialetto terrigno, verace, che nelle sue inflessioni, nel suo vocabolario, nella cadenza ha tutta la vitalità e il sordo rancore che cova laddove le prospettive future vagheggiate sembrano troncarsi. Paolo Triestino e Scena Verticale presentano la loro Calabria ne Il Custode e La stanza della memoria, due scorci che significativamente Primavera dei Teatri presenta uno di seguito all'altro, perchè le parole e le immagini dell'uno tornino alla memoria dell'altro a comporre lo sfondo e insieme lo specchio di sogni e malesseri dell'anima, il Sud dell'anima.

Il Custode, scritto dal calabrese Antonio Lauro, sceneggiatore televisivo, con esperienze significative anche come autore teatrale e radiofonico,  su idea originale di Paolo Triestino, entra e sputa in faccia ai Bronzi di Riace, bellissimi, nella Sala del Museo. L'ultima personale resa dei conti fra lui e le statue mute, mentre il mare fuori dalle vetrate non sopporta di rimanere escluso e fa sentire la sua voce prepotente.

            La stanza della memoria è la storia di una comunità sociale calabro-lucana nel periodo compreso tra gli anni ’30 e gli anni ’80, ripercorsa con affettuosa ironia. Un musicista e la sua fisarmonica, anima e voce popolare, accompagnano dal vivo questo viaggio temporale, creando un contrappunto di suoni, rumori e battute. Lo spettacolo, nel quale trova giusto risalto la vitalità popolare attraverso figure di particolare forza espressiva, mostra uno sviluppo originale e spesso esilarante. L’amore, l’emigrazione, l’abbandono, la malattia, l’attesa in un paesaggio caratterizzato dal mondo contadino al suo crepuscolo, dall’avvento del mondo industriale, in un passaggio generazionale in cui l’epoca del boom apre nuove dinamiche sociali con nuovi culti e modelli emergenti. 

Per domandarci cos'è che ci unisce, quali dolori, quali gioie, per tentare di carpire quale destino abbiamo in comune, per questo il Teatro delle Ariette presenta Teatro di terra. Un cerchio di spettatori ("chissà poi se lo sono?", scrive la compagnia) con ciascuno davanti a sè una piccola tavola imbandita di prodotti della terra, che Stefano Pasquini, Paola Berselli e Maurizio Ferraresi coltivano davvero nel loro podere Le Ariette di Castello di Serravalle, vicino Bologna. Ci sono i bicchieri, il vino, l'acqua, il pane, poi ci sono le piccole e le grandi cose della nostra vita, quelle vicine e quelle lontane, fatti insignificanti e tragedie, la terra, l'amore e la guerra. Una nuova direzione da intraprendere, un nuovo prezioso incontro, dopo il fortunatissimo Teatro da mangiare?, per continuare a riflettere sul senso del teatro con una delle compagnie che ha saputo conquistare l'attenzione e il plauso di pubblico e critica.

 

            


Programma di domenica 15 giugno 2003

ore 20.00 Teatro di terra (90’) TEATRO DELLE ARIETTE Cosenza, Direzione Didattica - II circolo, via Spirito Santo

 

ore 21.00 Il custode (70’) PAOLO TRIESTINO Cosenza - Museo Nazionale Palazzo Arnone

 

ore 22.30 La stanza della memoria (75’) SCENA VERTICALE Cosenza, Largo San Tommaso

 


 

 

Sono disponibili immagini digitali ad alta risoluzione

 

________________________________________________

 

Primavera dei Teatri 2mila3

 

Direzione artistica e organizzativa

Scena Verticale via G. Pace, 50 87012 Castrovillari (CS)

tel/fax 0981 27734 tel 0981 26783

www.scenaverticale.it

scenaverticale@libero.it

 

Comunicazione e Stampa

Paolo Maier tel. 347 5276460 paolomaier@libero.it

Segreteria Ufficio Stampa Orietta Aloia

 

________________________________________________

 

 

I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge 675/96. Il titolare dei dati potrà richiedere in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione dei propri dati come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (Privacy L.75/96), ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo rispondendo CANCELLAMI a questa mail e verrete immediatamente rimossi dalla mailing list. Abbiamo cura di evitare fastidiosi multipli invii, laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl