Caserta. Un Aprile di Libri alla Biblioteca del Seminario Vescovile

25/apr/2006 18.29.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Caserta, martedì 25 aprile 2006

Comunicato stampa                                                       

Agli organi d’informazione  

Caserta. Un Aprile di Libri alla Biblioteca delSeminario Vescovile

 “Più libri meno esclusione sociale. Condivido molto questafrase posta sotto il titolo della manifestazione un Aprile di Libri, ancheperché l’importanza e il valore dei libri possono aiutare ad un progressosociale e civile dalle radici profonde. E’ un continuo arricchimento,predispongono la mente all’apertura verso il mondo e in questo processo dicrescita la Regione Campania è parte attiva. Soprattutto in tema diaccoglienza, di immigrazione, la cultura è un utile strumento di
prevenzione e di maturità sociale”. A parlare è l’assessora alle PoliticheSociali della Regione Campania Rosa D’Amelio alla vigilia delle due iniziativeche avranno Caserta come protagonista nell’ambito della rassegna Aprile Libri.Evento, questo, che  coinvolge lecinque province campane con una serie di proposte culturali nel segno della lettura che seguono GalassiaGutenberg e
che siinquadrano nelle manifestazioni nazionali per la celebrazione dell’AnnoMondiale del Libro.

Caserta,dunque, ospiterà giovedì 27 aprile due convegni, la cui segreteriaorganizzativa è stata affidata a Paola Broccoli. Il primo alle 10 presso laBiblioteca del Seminario Vescovile sul tema: ”Più libri meno esclusionesociale. Periferie marginalità e devianza: anche un libro può servire. Laformazione e la cultura come strumento di prevenzione”.

Interverrannoil direttore della Biblioteca Seminario Vescovile don Luigi Nunziante,Alessandro Barbieri delle Edizioni Saletta dell’Uva, Roberto Malinconico delleEdizioni Melagrana Onlus, Giovanni Lamanna delle Edizioni Spartaco, VincenzoNigro delle Edizioni Spring, e il professore ordinario di Criminologia al SuorOrsola Benincasa di Napoli Silvio Lugnano.

Nelpomeriggio, a partire dalle 17,30, poi, il secondo appuntamento. Delicatoquanto attuale l’ argomento in discussione. Si parlerà, infatti, di “Migrazionidi genere, ricongiungimenti familiari e condizioni socio-economiche delle donnemaghrebine presenti nel territorio campano”.     

Interverrannoil direttore dell’Irpps-Cnr Enrico Pugliese, suor Rita Giarretta della ComunitàRuth, l’assessore alle Politiche Sociali della Provincia Vincenza Diana e NadiaCaragliano del Servizio Immigrazione della Regione Campania. Ha assicurato lasua presenza il Vescovo di Caserta, monsignor Raffaele Nogaro, sempre attento esensibile a tali problematiche che riguardano molto da vicino la nostraprovincia.

Parteciperannoal dibattito Cgil, Cisl e Uil, nonché le associazioni di operatori del settore.

 

Conpreghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalistiche volessero partecipare alla manifestazione, richiedere foto in formato jpego contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere aquesta e-mail.         

 

L’Ufficio Stampa

 

Questo messaggio e-mail,inviato in Ccn a una lista di destinatari, non contiene pubblicità népromozione di tipo commerciale. Coscienti che invii di posta elettronicaindesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre piùsincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma dellaLegge 675/96 abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona, navigando inrete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno reso pubblico. Questomessaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità diessere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendessericevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta conoggetto: “Cancella”. Grazie.

Aisensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questomessaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sonoda considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenutodell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualora fosseda Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente esuccessivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl