Mostra OMAGGIO A CALVINO: CITTA' INVISIBILI presso libreria Hoepli 16-31 luglio 2003

24/giu/2003 19.14.21 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


La Libreria Internazionale Ulrico Hoepli è lieta di presentare la mostra a tema

Omaggio a Calvino: Città invisibili
con la partecipazione di Angela Crucitti, Antonio Favale, Luciano Longo, Stefania Siragusa, Maria Angela Schlichtner, Vincenzo Vanin

dal 16 al 31 luglio 2003
Orario: 10-19 martedì/sabato
Inaugurazione mercoledì 16 luglio, ore 17.30

 

pressoLibreria Internazionale Ulrico Hoepli, Spazio Espositivo Secondopiano

Via Hoepli 5, 20121 Milano – MM Duomo, San Babila - tel. 02 864871

libreria@hoepli.it - www.hoepli.it
 
COMUNICATO
Mercoledì 16 luglio 2003 la Libreria Internazionale Ulrico Hoepli in collaborazione
con la Fondazione D'Ars - Oscar Signorini Onlus inaugura la mostra a tema,
curata da Simonetta Pancera "Omaggio a Calvino: Città invisibili" con la
partecipazione degli artisti Angela Crucitti, Antonio Favale, Luciano Longo,
Stefania Siragusa, Maria Angela Schlichtner, Vincenzo Vanin. La mostra già
allestita a Firenze e a Bologna giunge a Milano a riproporre la lettura
sull'opera di Calvino dopo la  splendida celebrazione delle Città Invisibili
attuata dalla Triennale nel 2002. Angela Crucitti pone in risalto il ritmo a
tasselli delle mura delle città esaltandone i valori cromatici e la storia
sottesa. Antonio Favale descrive, con lievità ed eleganza grafica, il luogo
della lettura, lo spazio sacro della riflessione e della meditazione ove
ciascuno ritrova la propria identità profonda. Luciana Longo lavora
sull'immagine dell'acqua, così legata al femminile e agli archetipi della
vita e della purificazione, con vigorose forme plastiche tridimensionali.
Maria Angela Schlichtner trasferisce, con originalissimo surrealismo, la
città nel bosco, per creare una contaminazione tra la dimensione
naturalistica e quella artificiale utilizzando fotografia e collage.
Stefania Siragusa inventa città come meandri d'emozioni e leggendari
labirinti, rivelando un'estrosa sensibilità cromatica. Vincenzo Vanin
proietta lo spettatore nel vortice dinamico del traffico cittadino con
sapienza compositiva, slancio interpretativo e ludica ironia.

Per maggiori informazioni:

Fondazione D'ARS - OSCAR SIGNORINI - ONLUS
Giardino A. Calderini 3, 20123 Milano
tel. 02 860290 - www.dars
.it

 - agency@dars.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl