rapina portavalori

04/lug/2006 16.43.00 centro studi sicurezza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Rapina portavalori: La conseguenza di una riforma mancata

Lo afferma il Centro Studi Sicurezza, associazione di settoriale sulle guardie giurate. <<E’ solo l’ennesimo incidente che da decenni coinvolge la nostra categoria>> Lo afferma Alessandro Marmello - presidente del Centro Studi Sicurezza - Le guardie giurate dovrebbero seguire corsi di addestramento adeguati per opporsi in maniera adeguata alla criminalità organizzata dei giorni nostri. Attualmente siamo regolamentati da un Regio decreto che risale al 1931, che di fatto, invece di tutelarci, ci penalizza e ci riduce a delle larve impotenti dinnanzi ad attacchi criminali compiute le più moderne tecniche delinquenziali. Le istituzioni dovrebbero imporre dei corsi per affinare ed aggiornale le nostre tecniche di difesa a dir poco obsolete. Specializzare le guardie giurate, significherebbe creare degli operatori funzionali che opererebbero in maniera più efficace che adesso; attualmente invece la nostra categoria è solo di intralcio. Probabilmente, se il caso non avesse fatto affiancare la vettura del carabiniere al portavalori, la vicenda si sarebbe potuta trasformare in tragedia. Le istituzioni stanno giocando con il fuoco e prima o poi ci scapperà il morto. La nostra associazione è da anni che spinge per far approvare una riforma del settore che trasformi le guardie in dei professionisti della sicurezza, ben lontani da quelle descrizioni panciute da cabaret con le quali ci additano tutti. Purtroppo ad aggravare la situazione non abbiamo nessun aiuto o volontà di collaborazione da parte delle sigle sindacali e ci troviamo come sempre abbandonati e senza copertura alcuna.

Alessandro Marmello
Pres. Centro Studi Sicurezza


Centro Studi Sicurezza:349/3430009 - http://centrostudisicurezza.splinder.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl