Turismo sostenibile in Toscana ? Sì

SìOggi è notevole il bisogno di sostenibilità in campo turistico: infatti, come ben si sa, il turismo solitamente consuma risorse e non può quindi essere considerato facilmente sostenibile.

11/lug/2006 14.49.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oggi è notevole il bisogno di sostenibilità in campo turistico: infatti, come ben si sa, il turismo solitamente consuma risorse e non può quindi essere considerato facilmente sostenibile. Se n'è parlato a lungo nel corso di un seminario, il giorno 11 luglio scorso, alla Sala Onice del Palazzo dei Congressi di Firenze. Titolo del seminario, " La Toscana per il turismo sostenibile. Il Progetto Evimed", i cui lavori sono stati introdotti da Anna Rita Bramerini, Assessore Regionale al Turismo. Sono poi seguiti gli interventi di Antonino Melara del Settore Incentivi e Turismo della Regione Toscana, che ha parlato delle fasi operative del Progetto EviMed (che significa Equilibri di Vita nel Mediterraneo) e di Marco Pavoletti del Centro Studi Turistici, che ha riferito l'esperienza del Progetto "Training Tourism Site Network. Progetto Leonardo da Vinci", che ha coinvolto vari paesi mediettarnei come l'Italia, la Spagna, la Francia e la Grecia. I lavori sono proseguiti con un dibattito aperto al pubblico: interessante ed incisivo il contributo dell'Assessore Massimo Toschi, che ha ricordato, per esperienza diretta, l'inadeguatezza delle spiagge toscane per l'accesso ai disabili.

Le conclusioni hanno ribadito la necessità di un coinvolgimento diretto di tutti gli Enti preposti al Turismo, per raggiungere un certo grado di sostenibilità in campo turistico.

Un lunch ha concluso i lavori della mattinata.

 

Nicoletta Curradi

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl