Comunicato LAV. ESTATE, PROTEGGERE PELLE CON SOLARI "NON TESTATI SU ANIMALI": SCELTA ETICA E SICURA. INFORMAZIONI LAV NELLA "GUIDA PRATICA AL NON TESTATO SU ANIMALI", ANCHE SU www.lav.it

10/ago/2006 08.27.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Comunicato stampa LAV 10 agosto 2006

 

ESTATE, PROTEGGERE LA PELLE CON PRODOTTI SOLARI “NON TESTATI SUANIMALI”: UNA SCELTA ETICA E SICURA. INFORMAZIONI E CONSIGLI DELLA LAV NELLA “GUIDA  PRATICA  AL NON TESTATO SU ANIMALI”,ANCHE SU WWW.LAV.IT

 

Per levacanze al sole, la LAV invita a proteggersi scegliendo di salvaguardare lapropria pelle ma anche quella degli animali, preferendo prodotti solari nonsperimentati su animali. Per scegliere consapevolmente si può consultare lanuova Guidapratica al Non Testato su Animali redatta dallaLAV, da richiedere all’associazione animalista (tel. 06.4461325, e-mail: lav@infolav.org)  oppure disponibile online su www.lav.it,nella sezione Testcosmetici - Guidapratica al Non Testato

(http://www.infolav.org/lenostrecampagne/testcosmetici/guidapraticanontestato/5234.htm), aggiornata con le nuove adesioni diaziende cosmetiche, tra cui alcune che propongono una linea di prodotti solarie doposole. Sulla “Guidapratica” della LAV è possibile trovare indicate sia aziendenazionali che aziende cosmetiche straniere i cui prodotti sono distribuiti inItalia.

 

I solari e i numerosi altri cosmetici non testati suanimali, sono prodotti sicuri e di grande efficacia, inoltre hanno unimportante valore aggiunto perché rispondono all’esigenza etica di‘salvare la pelle’  a migliaia di animali ancora oggisottoposti a esperimenti cruenti per i quali esistono invece valide alternativescientifiche utilizzate da numerose aziende all’avanguardia  -dichiara RobertaBartocci, responsabile LAV settore Test Cosmetici- Oggi, inoltre, sono disponibili circa 10.000sostanze utilizzabili dall’industria cosmetica per formulare i propriprodotti e se tutte le aziende sottoscrivessero lo Standard, automaticamentecesserebbero i test cosmetici su animali poiché tutte le aziendeutilizzerebbero le materie prime già esistenti per formulare i propri prodotti”.

 

Le aziendecosmetiche inserite nella “Guidapratica” della LAV, hanno aderito allo Standard Internazionale“Non Testato su Animali”:l’unico disciplinare riconosciuto a livello internazionale in grado diindicare ai consumatori le aziende produttrici di cosmetici che hanno deciso dinon contribuire alla sperimentazione animale, impegnandosi autilizzare solo materie prime già presenti sul mercato prima della datasottoscritta nello Standard.

Lo Standard Internazionale“Non testato su animali” èun'iniziativa unitaria delle cinquanta più importanti associazioniantivivisezioniste e animaliste nel mondo. La LAV, che lo gestisce in Italia,ha stilato un accordo con ICEA, Istituto per la Certificazione Eticae Ambientale: unico ente riconosciuto per garantire la conformità delle aziendeai principi dello Standard.

 

La LAV ricorda chedall'entrata in vigore della direttiva UE 2003/15, su tutti i cosmetici deveessere riportata la data di scadenza e nel caso dei solari, spesso esposti alcaldo nelle spiagge è particolarmente importante rispettarla o comunque evitaredi tenerli sotto il sole o con il tappo aperto.

 

10 agosto2006

Ufficio Stampa LAV06.4461325 – 339.1742586 www.lav.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl