Comunicato LAV ROMA. 3 PAPPAGALLI CONFISCATI A MENDICANTE (Roma) SU INIZIATIVA LAV E IN APPLICAZIONE REGOLAMENTO TUTELA ANIMALI.

21/ago/2006 13.39.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Comunicato stampa LAV – Sede Territoriale di Roma

 

ANIMALI, ROMA: TRE PAPPAGALLI CONFISCATIA MENDICANTE STRANIERO SUINIZIATIVA DELLA LAV E IN APPLICAZIONE DEL NUOVO REGOLAMENTO COMUNALE A TUTELADEGLI ANIMALI. 

LA LAV AI CITTADINI: NO ELEMOSINE A CHI USAANIMALI.

 

Confiscati tre pappagalli sfruttati da un mendicanteextracomunitario per l’accattonaggio:l’ennesimo episodio è accaduto a Romavenerdi 18 agosto, in via dei Giubbonari, all'angolo con Largo deiLibrari, in pieno centro storico, suintervento di un'attivista delle Sede territoriale di Roma della LAV,e in applicazione dell’articolo 14 del nuovo Regolamento Comunale sulla Tutela degli animali, che vieta ladetenzione o l’utilizzo per l’accattonaggio di qualsiasi animale.

 

I tre pappagalli, appositamenteammaestrati, erano costretti a prendere colbecco dei bigliettini di carta da un’urna per offrirli ai passantiche, letto il contenuto, erano invitati a lasciare un’offerta. Susegnalazione di una responsabile della LAV di Roma, alcuni agenti del PrimoGruppo della Polizia Municipale sono intervenuti prontamente, provvedendo alla confisca degli animali e a sanzionare lapersona che li deteneva (un cittadino dell'est Europa, con diversi precedentipenali pendenti), in ottemperanza di quanto sancito dalla legge Comunale.

 

La LAV ringrazia la Polizia Municipale,in particolare gli agenti del Primo Gruppo, per il sollecito intervento, econfida in rigorosi controlli per scoraggiare lo sfruttamento di esseri viventiper le elemosine. L’Associazione, infatti,ricorda che la confisca dei pappagalli è soltanto l'ultimo caso di una serie diconfische di animali, soprattutto cuccioli di cane di pochi giorni di vita, usati e sfruttati per raccogliere l'elemosina:non si tratta più di casi sporadici, ma di unvero e proprio fenomeno organizzato di sfruttamento di animali per motivi dilucro.

 

La LAV invita i cittadini a nonalimentare questa riprovevole pratica evitando dilasciare offerte a coloro che non si fanno scrupolo di usare degli animali permendicare, e ad avvisare immediatamente le Autorità competenti qualora sidovessero ravvisare evenienze simili.

 

Consulta il "Regolamento Comunale Roma”: www.lav-roma.itoppure www.lav.it 

 

Roma, 21 agosto 2006

 

LAV Sede Territoriale Provinciale di Roma - UfficioStampa: lav.roma@infolav.org  tel.3334073152

 

Ufficio Stampa LAVNazionale 064461325 – 339.1742586

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl