Biodiversità, nasce il "Manifesto

Biodiversità, nasce il "Manifesto Si è riunita nei giorni 4 e 5 settembre nell'Auditorium della Regione Toscana la Commissione Internazionale sul futuro dell'Alimentazione e dell'Agricoltura, che si è posta l'obiettivo di redigere il "Manifesto sul futuro dei semi".

05/set/2006 15.10.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si è riunita nei giorni 4 e 5 settembre nell'Auditorium della Regione Toscana la Commissione Internazionale sul futuro dell'Alimentazione e dell'Agricoltura, che si è posta l'obiettivo di redigere il "Manifesto sul futuro dei semi". Tale documento sarà presentato ufficialmente in occasione di "Terra Madre", nell'ambito del Salone del Gusto a Torino dal 26 al 30 ottobre prossimi. Fra i relatori vi erano l'Assessore Regionale all'Agricoltura Susanna Cenni e l'Amministratore dell'ARSIA M.Grazia Mammuccini e, fra gli esperti internazionali, Vandana Shiva, Premio Nobel per la pace, attiva nella difesa dell'ecosostenibilità e dei diritti delle popolazioni locali, e Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità. Si è parlato molto del futuro dei semi, che corrono il rischio di scomparire per sempre e che invece devono essere salvaguardati, in quanto patrimonio dell'umanità. In Tiscana ci si impegna ormai da molti anni nella difesa e nella valorizzazione della tipicità e nella salvaguardia della biodiversità, vietando la coltivazione degli OGM sul territorio regionale grazie alla Legge 64 del 2004. La scommessa, ha detto l'Assessore Cenni, è oggi quella di creare una rete che superi i confini locali: con il Manifesto si vuol fare un passo ulteriore in questo cammino, dopo la Dichiarazione  di Firenze sui diritti globali del cibo ed il Manifesto sul futuro del cibo. Per il 2007 l'impegno assume anche una connotazione "rosa": infatti si vuole valorizzare, con un progetto specifico ancora allo studio, il ruolo della donna nella società, coinvolgendole nella salvaguardia dei semi e nella tutela della biodiversità.

Ai giornalisti presenti è stato offerto in Foresteria un pranzo a base di prodotti tipici curato dagli Agricoltori Custodi.

 

Nicoletta Curradi

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl