Fabrizio Taranto (DESTRA PER L'ITALIA): SCENDA IN PIAZZA LA DESTRA, PER L'ITALIA E CONTRO IL GOVERNO PRODI

Fabrizio Taranto (DESTRA PER L'ITALIA): SCENDA IN PIAZZA LA DESTRA, PER L'ITALIA E CONTRO IL GOVERNO PRODISpett.le RedazioneInviamo l allegato intervento concortese preghiera di pubblicazione.

13/set/2006 16.10.00 Destra per l'Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Spett.le Redazione

Inviamo l’allegato intervento concortese preghiera di pubblicazione.

Ringraziamo anticipatamente per il rilievoche vorrete attribuire ad esso.

Distinti saluti

 

Fabrizio Taranto

Presidente Nazionale

Destra per l’Italia – Patria e Tradizione

 

www.destraperlitalia.it

www.patriaetradizione.it

 

info@patriaetradizione.it

fabrizio.taranto@argonetica.com

 

rif. 335\287104

 

 

SCENDA IN PIAZZA LA DESTRA, PER L’ITALIA E CONTRO IL GOVERNOPRODI

 

 

 

diFabrizioTaranto

(Presidente NazionaleDestra per l’Italia – Patria e Tradizione)

 

Lo dicono i sondaggi, lo confermail diffuso sentire di chi, come noi, ama ancora la politica fatta di contattocon la gente: una cospicua e maggioritaria parte dei nostri connazionali non nepuò più del governo di Prodi e  ….. compagni o ne è comunque tanto perplessa da nonrinnovargli più la propria incondizionata fiducia.

E’ quindi il momento questodi far sentire all’Italia la presenza di una opposizioneche orgogliosamente sappia definirsi “di Destra”, per tutto ciò chequesto significa in termini di amor di Patria, di difesa della Tradizione, diorgoglio di un’identità italiana ed europea che si incardina in uncomplesso di valori che hanno costituito per secoli e millenni un faro diciviltà e che fanno parte – in maniera inestirpabile - del nostro dna.

La sinistra, da pochi mesi algoverno, ha comunque già lasciato segni inequivocabilidi una tendenza che intende consolidare nell’immediato futuro e che disegnauna società assai diversa da quella che noi auspichiamo, ponendosi ininequivocabile contraddizione con i valori cui noi intendiamo richiamarci e chesono quelli che permeano la storia della nostra civiltà.

Questa armata Brancaleone, inperenne contrasto e alla ricerca continua di mediazione su tutti i grandi temi,per la quale persino uno “spacchettamento” di ministeri diviene unmotivo di litigio interno e una minaccia di rottura, per la quale gliappuntamenti di riforma – dalle pensioni alle riforme economiche, dallegrandi opere alla politica estera - assumono regolarmente i contorni di uno spauracchio di nuove fratture eil profilarsi di una nuova erculea fatica di mediazione, questo scombinatopuzzle deve trovare la ferma opposizione parlamentare e mediatica dalle e nellepiazze di una Destra che ha nel suo patrimonio genetico l’impegnopolitico vicino e a fianco della gente.

Quella gente – la nostragente -  che è stanca di una politica cheè permeata di occupazione di posti di potere, che guardacon estrema preoccupazione al profilarsi di una stagione di tassazione delrisparmio e delle successioni, che non gradisce il profilo incerto in politicainternazionale di un governo che troppo deve barcamenarsi fra gli amicistranieri dell’una o dell’altra fazione al suo interno, chevorrebbe vedere terminate e non vittime dell’ostruzionismo le grandiopere pubbliche avviate dal precedente governo con grande impegno economicodell’Italia, che non può comprendere come si possano facilmente regalareprivilegi e cittadinanza a chi – in una Nazione che deve essere aperta alconfronto e alla collaborazione con altre culture – non rispetta lenostre leggi e la nostra Tradizione, che prova ribrezzo all’idea chepilastri inderogabili come la sacralità della vita e della famiglia siano nelmirino di una politica che, prima ancora che laicista, si pone contro natura.

Avanti allora: molte sono lecarte che il confronto democratico mette a disposizione dell’opposizioneper porre rimedio a tutto questo sfacelo. Gli Italiani non resterannoinsensibili ad una politica sociale e nazionale diretta a beneficio dellaPatria, in altre parole a una politica …. di Destra.  

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl