"Il?= Consiglio dei Toscani all'Estero discrimina Forza =?iso-8859-1?Q?Italia"?Italia"

14/set/2006 23.00.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con preghiera di pubblicazione

"Come mai l'unico deputato toscano eletto all'estero non e' stato invitato
"tre giorni" dei Toscani all’estero che si sono dati appuntamento in
Garfagnana?" si chiede l'On. Guglielmo Picchi di Forza Italia. "Il Consiglio
dei Toscani all'Estero e la Regione Toscana mi hanno volutamente ignorato
forse perche' dimostro che l'emigrazione non appartiene solo alla sinistra.
Ci sono tante organizzazioni di toscani che non si sentono rappresentati dal
centrosinistra e dall'establishment che ha governato l'associazionismo
toscano fino ad oggi. Dino Nardi che e' nell'ufficio di presidenza del CTE
e' stato bocciato dagli elettori, io no. Chiedo al presidente Martini di
farmi entrare nella Consiglio dei Toscani all'Estero affinche' si
ristabilisca una pluralita' di opinioni. Trovo grave - conclude il deputato
di Forza Italia - non solo il non avermi nemmeno informato ma sopratutto lo
sgarbo istituzionale fatto al Parlamento e ai tantissimi Toscani all'Estero
che mi hanno votato".


Jacopo Bianchi
Portavoce On. Guglielmo Picchi
0039 339 71 39 078


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl