Comunicato LAV. PALIO DI LODI (MI), LA LAV PREMIA LA "CURSA DEI CAVAI" PER L'USO VENTENNALE DI CAVALLI IN FERRO: UN MODELLO DA SEGUIRE CONTRO I PALII CHE UCCIDONO CAVALLI.

Comunicato stampa LAV 19 settembre 2006 PALIO DI LODI (MILANO): LA LAV PREMIACON UN ATTESTATO DI MERITO LA CURSA DEICAVAI PERCHE UTILIZZA CAVALLI DI FERRO DA VENT ANNI.LAV: UN MODELLO DA SEGUIRE.

19/set/2006 18.10.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Comunicato stampa LAV 19 settembre 2006

 

PALIO DI LODI (MILANO): LA LAV PREMIACON UN ATTESTATO DI MERITO LA CURSA DEICAVAI PERCHE’ UTILIZZA CAVALLI DI FERRO DA VENT’ANNI.

LAV: UN MODELLO DA SEGUIRE. 8 ICAVALLI MORTI E ALTRI FERITI NEI PALII DI QUESTA ESTATE. URGENTI MISURERESTRITTIVE E NUOVE LEGGI.

 

 

Il Palio di Lodiè un esempio di come sia possibile valorizzare la storia e le tradizioni dellapropria città senza per questo venire meno al rispetto e alla dignità deglianimali, che purtroppo spesso sono coinvolti in queste giornate di festa".Questo il commento della LAV che ha deciso di premiare con un Attestato dimerito l’organizzazione del Palio di Lodi (Milano) - che si svolgeràdomenica 24 settembre - per essere giunti alla ventesima edizione della corsasenza aver mai usato animali.

 

I cavalli in gara nella tradizionale Cursa dei cavai infatti, sono di ferro,montati su ruote di gomma e spinti da due contradaioli ciascuno. I cavalli diferro sono poi bardati con addobbi e paramenti che rendono la manifestazioneper nulla dissimile dalle corse con cavalli veri, senza però che nessun animalesia messo in pericolo di vita o sottoposto a sforzi eccessivi su percorsiinadatti, come spesso accade nelle corse di palio organizzate su circuiticittadini.

 

L’estate 2006, purtroppo, ci ha consegnato untragico bilancio: 8 cavalli uccisi nei Palii cittadini  di Floridia(Siracusa), Fucecchio (Firenze), Ferrara, Feltre (Belluno), Piazza Armerina(Enna), Servigliano (Ascoli Piceno), oltre a numerosi altri rimasti feriti osottoposti a doping come a Floridia dove sono risultati positivi al doping 6cavalli su 16.

 

Numeri che hanno spinto la LAV, pur dalla suaposizione abolizionista nei confronti di palii e altre feste con animali, asollecitare i Ministri della Salute e dell’Interno ad approntare urgentiiniziative legislative per disciplinare in maniera restrittiva le corse diequidi svolte su percorsi cittadini, prevedendo, fra l’altro, analisiantidoping da effettuare prima di ogni gara da Enti terzi indipendenti,accurati controlli veterinari, e l’applicazione dell’art.8 delDecreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 febbraio 2003 (Recepimentodell'Accordo Stato-Regioni recante disposizioni in materia di benessere deglianimali da compagnia e pet-therapy); oltre a una direttiva urgente del Ministrodell’Interno alle Prefetture affinché le Commissioni di Vigilanza suipubblici spettacoli non concedano il nulla osta per le corse di equidi inpercorsi urbani delle Regioni che non hanno ancora recepito con attolegislativo e sanzioni l’articolo 8 del Dpcm 28 febbraio 2003 sopracitato.

 

La consegna dell’Attestato della LAV avverràdomenica 24 settembre, prima dell’inizio della gara: "Come lodigiano - dichiara Simone Pavesi coordinatore LAV Lombardia- è per me un onore consegnare alla WaskenBoys, organizzatrice della manifestazione dal suo esordio, venti anni fa, unAttestato di merito da parte della LAV, per aver dimostrato che è possibiletramandare le proprie tradizioni senza utilizzare animali e riuscendo aregistrare la presenza di un numero sempre maggiore di spettatori.Il nostro auspicio è che a questemanifestazioni modello di civiltà e rispetto per gli animali possa essereriservato il giusto rilievo da parte degli organi d’informazione e ilgiusto riconoscimento da parte delle istituzioni”.

 

19.09.2006

Ufficio stampa LAV 06.4461325 –339.1742586    www.lav.it

LAV Lombarda: tel. 320.4788075 www.lav.lombarida.it

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl