AD ENZIMI PEACHES, GENERAZIONI SECONDE E IL PONTE DEI SOSPIRI

[Stazione Termini]Sabato 23 una maratona di immagini e suoni che si aprirà con il set elettronico di Ziv Jacob, artista israeliano che ha realizzato diversi progetti audio-video per lâ__etichetta di Tel Aviv Teder Music, per proseguire con la prima assoluta de Il Ponte dei Sospiri, ispirato dal recente restauro dell'omonimo film, grande successo di pubblico degli anni Venti e capolavoro del cinema muto firmato da Domenico Gaido.

22/set/2006 12.00.00 Zoneattive Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
ENZIMI 21-24 settembre, San Lorenzo / Roma

QUESTO NON E' UN FESTIVAL!

[Stazione Termini]
Sabato 23 una maratona di immagini e suoni che si aprirà con il set
elettronico di Ziv Jacob, artista israeliano che ha realizzato diversi
progetti audio-video per l’etichetta di Tel Aviv Teder Music, per
proseguire con la prima assoluta de Il Ponte dei Sospiri, ispirato dal
recente restauro dell'omonimo film, grande successo di pubblico degli
anni Venti e capolavoro del cinema muto firmato da Domenico Gaido. Il
film restaurato sarà proiettato con una partitura eseguita dal vivo e
composta appositamente da 4 musicisti: Bread and Tomato Trio di Gianluca
Petrella, Dj Painè, X-Coast e Antonio Coppola spaziando dalle sonorità
jazz più classiche fino alle sperimentazioni contemporanee. A chiudere
l'evento l'attesissimo live dei Pigna People (i dj/producer Marco
Passarani aka Analog Fingerprint, Francesco de Bellis e Mario Pierro aka
Francisco e Raiders of the Lost Arp, ma anche Mat 101 e Jolly Music) che
si presentano con un set inedito dopo il successo a Dissonanze e al
Sonar di Barcellona: un grande party dance, scandito dai ritmi
incalzanti del loro inconfondibile sound.

[piazza dell'immacolata]
Sabato 23 protagonista l'animazione con una selezione curata da I
Castelli Animati di video e corti italiani e internazionali e un
incontro con Seamus Malone animatore della Aardman (unica società non
americana ad aver vinto un Oscar nel cinema d'animazione con il
lungometraggio 'Wallace e Gromith') e Annalisa Corsi, che con la pittura
su vetro ha creato cortometraggi per la Rai e un inserto animato per il
film di Marco Bellocchio 'L’ora di religione'.
A seguire la proiezione di Forte e chiaro, videoinstallazione curata da
Maria Rosa Jijon con la partecipazione di giovani di seconda generazione
che vivono e transitano a Roma. Il progetto è legato a Generazioni
Seconde,un gruppo di giovani cresciuti in Italia con genitori immigrati.
L'esistenza di quelli tra loro che non hanno la cittadinanza italiana è
legata al permesso di soggiorno e al rischio di diventare clandestini.
Queste seconde generazioni, al compimento della maggiore età, non
conquistano nessuna libertà, ma spariscono fra i numeri
dell'immigrazione e diventano dipendenti da un documento sul quale è
scritto che sono "stranieri" nel paese dove sono nati o cresciuti.
In chiusura Territoires de fictions – l'identità francese in 52 storie.
Un progetto collettivo basato sul concetto di POM, Petit Objet
Multimedia, un'interpretazione creativa del lavoro dei reportage dei
fotografi, realizzato insieme da grafici, videomaker e autori sonori.
Per la prima volta in Italia, sarà l'occasione per lanciare
l'equivalente progetto italiano, prodotto da Zoneattive che verrà
presentato a FotoGrafia 2007.

[circolo degli artisti]
Sabato 23, torna ad Enzimi dopo tre anni Peaches che presenta il suo
provocatorio 'Impeach my Bush' . Ingresso 10 euro. Gratis con Capitalia
Click Giovani

[Teatro Abarico]
Enzimi ospita la nuova produzione di Sonia Brunelli dal titolo Doma, un
lavoro sugli archetipi della fisicità e sull’esaltazione del corpo in
trasformazione.

[le strade di san lorenzo]
Il teatro e le performance sono protagoniste anche di percorsi
immaginati ad hoc per il quartiere. Il Gruppo Mirasole presenta uno
studio sulla memoria e sulla narrazione ispirato alla figura di Penelope
e al suo viaggio alla ricerca di Ulisse; Michele Mellara e Alessandro
Rossi, direttori del Teatro della Polvere di Bologna, presentano lo
spettacolo Mosca-Petuski 125 km, un viaggio nella Mosca degli anni '70
ispirato al romanzo omonimo di Venedikt Erofeev e raccontato a bordo di
un bus che parte ogni sera da Piazzale del Verano. Anche un camper
girerà per il quartiere, quello di Video Van, a cura di LPM con nikky
B_Muvis, 0Rh+ Cool_79 e infidel (Roma), pintaycolorea (Salamanca), Meta
2 (Bergamo) e Q (Bologna)con video proiezioni estemporanee itineranti
che creeranno improvvisati luoghi di incontro e divertimento.
L'appropriazione di luoghi urbani passa anche attraverso gli spazi
interni, appartamenti e musei, che diventano palcoscenico per il network
di artisti OSI (occupazione spazi interni), che trasforma gli ambienti
comuni delle case private: bagno, cucina, soggiorno, camera da letto,
ripostiglio, in luoghi di arte contemporanea per creare un modo
alternativo di frequentare l'arte. Dieci appartamenti occupati,
indagati, un'intimità condivisa che diventa momento di spettacolo e
incontro. Lo Scalo San Lorenzo sarà protagonista di un progetto
site-specific. Nell’area interrata verrà collocata Sottovoci,
un'installazione-performance sonora del collettivo di artisti Formazero,
curata da 1:1 projects. Oltre 50 tubi rossi segnaranno il terreno, arpe
eoliche che metteranno in relazione il sottosuolo con la vita che vi
scorre sopra.

[galleria bocca di dama]
Enzimi ospita, per la prima volta insieme, le più interessanti
espressioni dell'urban culture internazionale, una serie di esperienze
artistiche che si “mostrano” sulla strada, attraverso eventi
indipendenti che privilegiano spazi alternativi, provvisori o
addirittura “inventati” per l’occasione, come nei casi dei “rave”
artistici, degli “illegal art shows” o delle occupazioni pacifiche di
spazi destinati alla pubblicità commerciale. La mostra Another Thing a
cura di Studio 14, per la prima volta raccoglie 10 anni di lavori di
artisti italiani, europei, americani e australiani.

[esc]
L'atelier occupato di Via dei Reti, ospita sabato 22 il live dei Torpedo
con le incursioni dei Jungle Beat . Inoltre la mostra di street art,
curata da Sten, Lucamaleonte e Lex, International Poster Art.

[pastificio cerere]
L'ex pastificio, con alcuni dei più bei loft della città, ospita anche
sabato 23 il progetto TV4TV, proiezioni e incontri per scoprire nuovi
format e produzioni televisive indipendenti, tra cui IKONO.TV, DOIT.TV,
SUBMARINE CHANNEL E POPTV, con proposte di contenuti inediti per
digitale terrestre, telefonia, progetti multipiattaforma, Ipod.

[parco dei caduti]
Il verde del parco farà ogni sera da cornice ai reading letterari e agli
incontri con gli autori.
Tre gli appuntamenti del 23, a cominciare da “Generazione 1.000 euro”,
pubblicato da Rizzoli, un'inchiesta redatta da Antonio Incorvaia e
Alessandro Rimassa, il primo reality book, scaricato via internet 23.397
volte in tre mesi. A seguire la storia di un'operaia dalle parole della
giovane autrice Giulia Fazzi, nel suo “Ferita di guerra”, Gaffi Editore.
Infine i Quindici presentano “Omero e Luther Blisset alla conquista di
Barocco”, un ironico atto unico interpretato dalla Compagnia Isola
Teatro, sul burrascoso mondo del diritto d'autore.

[spazio f.a.r.e.] "Nòva24", il settimanale di ricerca, innovazione e
creatività del Sole 24 Ore, inaugura la mostra fotografica che presenta
la selezione ragionata dei migliori lavori inviati dai lettori per il
concorso “NòvaGallery”: 25 fotografie per 5 aree tematiche (famiglia
moderna, velocità, giovani che comunicano, oggetti che ispirano, strano
ma vero)

[largo passamonti]
Anche la manifestazione Esperanto propone un proprio programma di
eventi, accompagnati dal progetto Calabria Massive (domenica 24), a cura
di testafreeska production,con le produzioni reggae-hip hop in dialetto
calabrese: Killakat, Gioman, Popucià band, Kiave, Kalafro Sound Power e
SDC Posse e la chiusura di Turi, esponente del funk italiano(after party
con Macromarco - gramigna sound e Dj cesco - kalafro, popucia band alla
Locanda Atlantide).


Per informazioni e aggiornamenti: infoline +39 06492714200 website
www.enzimi.com
Ufficio stampa Zoneattive Cristiana Pepe
t +39 06 4927141 – m +39 338 4066474 - email:press@zoneattive.com

--
Cristiana Pepe
responsabile ufficio stampa Zoneattive
Tel. +39 064927141- cell. +39 338.4066474- email:press@zoneattive.com

Piazza Vittorio Emanuele II, 47 00185 Roma

--
Cristiana Pepe
responsabile ufficio stampa Zoneattive
Tel. +39 064927141- cell. +39 338.4066474- email:press@zoneattive.com

Piazza Vittorio Emanuele II, 47 00185 Roma

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl