PICCHI (FI): Craxi ha offeso il parlamento e gli italiani all'estero, si dimetta

23/ott/2006 16.00.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"Non ci sono scuse che tengano, il Sottosegretario agli Esteri Vittorio craxi deve dimettersi subito". Così l'On. guglielmo Picchi di Forza Italia commenta le affermazioni fatte dal membro del Governo secondo le quali i parlamentari  all'estero "non contano un cazzo". "Il Governo Prodi nella persona di Craxi ha offeso non solo i milioni di italiani all'estero, ma ha ridicolizzato il lavoro e il ruolo dei loro rappresentanti nelle istituzioni. Ricordo al sottosegretario che noi siamo stati eletti con il meccanismo delle preferenze e non inseriti in una lista bloccata come lui. Noi non siamo figli d'arte ma ci siamo distinti per il bene fatto alle comunità di italiani all'estero. E' una vera vergogna - conclude Picchi - Prodi si scusi con il parlamento".
 
Jacopo Bianchi
Addetto stampa On. Picchi
+39 339 7139078 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl