UNICEF 20 novembre Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia. alla Presidente UNICEF CAMPANIA Margherita Dini Ciacci

UNICEF 20 novembre Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia. alla Presidente UNICEF CAMPANIA Margherita Dini Ciacci 20 novembre Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza alla Presidente UNICEF Campania, dott.ssa Margherita Dini Ciacci Il 20 novembre 1989, è una data storica in cui si ricorda l'approvazione da parte dell'ONU della Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, ratificata dall'Italia con la Legge n. 176/91.

19/nov/2006 17.20.00 redazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
20 novembre Convenzione  Internazionale sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza
 
alla Presidente UNICEF Campania, dott.ssa Margherita Dini Ciacci
 
 
 
Il 20 novembre 1989, è una data storica in cui si ricorda l'approvazione da parte dell'ONU della Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, ratificata dall'Italia con la Legge n. 176/91.
I diritti dell' infanzia, dei bambini, dei più piccoli ed indifesi, sono i diritti della Pace, perchè essi rappresentano il futuro e la vita del mondo.
Ma  quanti sono i bambini che oggi sparsi nel mondo sono ancora vittime degli omicidi, delle guerre, delle violenze dei grandi...
quanti i bambini schiavi, bambini soldato, i cui diritti sono continuamente calpestati, violati, defraudati, sfruttati, violetati e costretti alla prostituzione e a commettere crimini ...
Bambini percossi, bambini che non hanno voce,  nati senza conoscere un sorriso,  senza conoscere la sicurezza e la stabilità familiare, senza conoscere il calore di una carezza materna..
Bambini che non sanno cosa siano i giocattoli, che ancor prima di rendersi conto di cosa sia la vita, sono costretti a girovagare come raminghi per le strade e vestiti di stracci, a chiedere elemosina per la sopravvivenza. Bambini sporchi di strada, accovacciati dietro gli angoli dei vicoli, che tremano per il freddo causato dalle temperature rigide invernali.Molti non ce la fanno a resistere e muoiono... Costretti dalla crudeltà degli adulti e dall' indifferenza della società ricca, a guadagnarsi il salario amaro della vita, non per vivere una vita normale, ma per sopravvivere ad un crudele destino. 
I bambini dei paesi poveri contrariamente ai bambini dei paesi ricchi, non hanno giocattoli, non li conoscono...Gli spot che noi vediamo in Tv ci mostrano solo i belli e sorridenti volti dei bambini del nostro occidente ricco...quei bambini a cui tutto è concesso e nulla viene negato. Sono quei bambini che di fronte ai regali natalizi esclamano: "Ohh..."( "Quando i bambini fanno ohh...che meraviglia, che meraviglia..") . Mentre i bambini dei paesi poveri hanno scolpito sul loro volto sin da piccoli i segni precoci della rassegnazione ad un crudele destino...
Crudele Destino...Maledetto e brutale destino...
Un giorno Gesù,  il grande profeta della Pace disse: " Maledetto colui che scandalizza uno di questi miei piccoli. Sarebbe meglio che si appendesse la macina al collo, piuttosto che scandalizzare uno di questi miei piccoli..." E ancora: "Chi non diventa piccolo come un fanciullo non potrà ereditare il regno dei Cieli".
I bambini sono il futuro di domani. Ma se questo futuro oggi viene così calpestato, quale speranza di continuità potrà avere il mondo?
Il fututo si tutela partendo dal presente, da ora quindi. Un omaggio e ringraziamento dunque a quante persone, associazioni, enti e volontari che da tempo si attivano per la tutela dei diritti dell'infanzia, perchè diritti della Pace. A quante persone che spendono il loro tempo gratuitamente per farsi  'portavoce' di queste creature piccole,  innocenti ed indifese che non hanno voce, che non hanno casa, che non hanno amore...Cessino gli scandali d'umanità  e si dia dunque voce alla Pace, perchè prevalgano i diritti della Vita e dell'infanzia.
"Un grande plauso dunque ad una 'Voce' autorevole del nostro tempo, ad una Donna che ha speso la sua vita per questa nobile causa. Una persona che in questa nostra regione Campania ed in Italia si attiva da tempo per togliere dai pericoli di strada restituendo dignità e amore a questi nostri figli, figli dell'umanità, figli della Pace, figli della gioia e figli della Speranza. Simbolo femminile per eccellenza,  dal forte carisma e temperamento, merita in pieno il titolo di "Donna di Pace". Un Grazie infinito dunque a: "Margherita Dini Ciacci"(presidente Unicef) , Testimonial internazionale dei diritti dell' infanzia e Madre non di uno solo, ma di tutti questi scugnizzi di Napoli e del mondo intero...Grazie Margherita!" A nome di 'Chi 'si fa portavoce di un messaggio di speranza, di un impegno permanente per la Pace ora e sempre. Grazie! "
" Mess. da Agnese Ginocchio-cantautrice per la Pace ( del 19 nvembre 2006 A.M.) "
www.agneseginocchio.it
 

Didascalia foto Allegato, da sx: "Giò Russo, Margherita Dini Ciacci, Agnese Ginocchio e Gianluigi Cioffi"
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl