Comunicato LAV. XENOTRAPIANTI, PADOVA. LAV A GOVERNO: APPLICARE MORATORIA OMS, ESPERIMENTI CONTRO OGNI PRINCIPIO SCIENTIFICO, ETICO E MORALE.

20/nov/2006 18.49.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicatostampa LAV 20 novembre 2006

 

XENOTRAPIANTI,PADOVA GUIDA PROGETTO EUROPEO.

LA LAV ALGOVERNO: APPLICARE LA MORATORIA DELL’OMS, ESPERIMENTI CONTRO OGNIPRINCIPIO SCIENTIFICO, ETICO E MORALE.

 

“Parlaredi ‘pacchetto etico e bioetico’ è una vera ipocrisia quando siparla di xenotrapianti. Usare esseri senzienti come serbatoi di organi diricambio è contro ogni principio etico e morale, oltre che scientifico: è daiprimi anni ’90, infatti, che si annuncia periodicamente l'imminentedisponibilità di organi da maiali trapiantabili, come documentato da un’analisidella LAV sulla rassegna stampa degli ultimi quindici anni, creando illusionitra i malati”. Questo il commento di Roberta Bartocci, responsabile LAV settoreVivisezione, al Progetto Integrato  Xenome, presentato oggi a Padova dal suocoordinatore europeo, il dott. Emanuele Cozzi.

 

La LAV chiede al Governo che suquesto progetto di ricerca, così come su tutti i progetti di ricerca suxenotrapianti, venga applicata la moratoria dell'Organizzazione Mondiale dellaSanità del 1999 e che si incentivi l’utilizzo di metodiche alternativeall'uso di animali, così come previsto peraltro nel programma della Coalizionedi Governo, a pag 153. Il programma di Governo prevede, infatti, l'impegno perla progressiva sostituzione dell'impiego di animali nella ricerca.

 

20 novembre 2006

Ufficio stampa LAV 06.4461325– 339.1742586 www.lav.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl