Dal 30 novembre il Festival della Creatività

Dal 30 novembre il Festival della CreativitàLa Toscana ha da secoli legato il suo nome a creativi, a innovatori, a rivoluzionari del pensiero o della forma, ma non vuol fermarsi, assorta nella contemplazione del suo brillante passato.

22/nov/2006 16.00.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Toscana ha da secoli legato il suo nome a creativi, a innovatori, a rivoluzionari del pensiero o della forma, ma non vuol fermarsi, assorta nella contemplazione del suo brillante passato. Al contrario scommette sul futuro e lo fa investendo ancora nella creatività, massima espressione della libertà dell'ingegno.
Dante Alighieri, Leonardo da Vinci e Galileo Galilei sono solo tre dei tanti maestri d'ingegno che hanno fatto grande il nome della Toscana nelle scienze, nella tecnica, nella letteratura e nell'arte. Una tradizione così alta può spaventare per il timore di un confronto, ma l'estro e la volontà di forzare gli schemi fanno parte del Dna di questo territorio e ciò che è talvolta è mancato è stata l'occasione per far emergere idee nuove e forse stavaganti, ma sicuramente cariche di potenzialità.
Oggi la creatività ha un palcoscenico. Un festival sul quale la Regione ha deciso di investire per trasformare in atto, in spunti pratici e concreti, in piccole e grandi rivoluzioni, quelle potenzialità che altrimenti rischierebbero di non essere valorizzate. Il Festival prenderà il via il 30 novembre alla Fortezza da Basso e durerà quattro giorni.

'La creatività è la principale leva dell'innovazione, e l'innovazione è l'arma più efficace che abbiamo per rispondere a molte necessità del presente, prima tra tutte la crisi economica'. Così il presidente Claudio Martini ha sintetizzato la volontà della Regione di puntare sul Festival. 'La Toscana da tempo investe su questo tema - ha aggiunto il presidente - e, oltre a portare avanti numerose iniziative in collaborazione con le Università e con il mondo dell'impresa, da alcuni anni ha scelto di allestire una vetrina per la creatività, un luogo di incontro, discussione, confronto, show delle idee più valide, più futuristiche, più innovative volte a migliorare concretamente il futuro portando avanti i valori della qualità e del rispetto sociale ed ambientale. Questa vetrina è quest'anno il Festival della creatività. Non un bazar ricco di prodotti inutili e stravanganti, ma una cassa di risonanza per valorizzare idee e individui che posso contribuire a ridare slancio al Sistema Toscana ed al Sistema Italia'.
La manifestazione propone una formula organizzativa che stimola le occasioni di partecipazione, saldando costantemente i momenti di esposizione e di performance. Un'occasione unica - ha concluso Tanzi - per incontrare personaggi del calibro di Dario Fo, Oliviero Toscani, Vannino Chiti, Derrick De Kerckhove, Lorenzo Cherubini, Francesco Alberoni, Marcello Lippi, Daria Bignardi e che darà ampia visibilità a iniziative dal prestigio oramai consolidato, come la Festa della Geografia, il Job Fair, il Premio Vespucci e la Borsa della Ricerca e dell'Innovazione.
Nicoletta Curradi


------------------------------------------------------
Scopri il nuovo MOTOROLA K1, il cellulare con superficie frontale a specchio. Se sarai fortunato potrai anche vincerne uno! Clicca e vinci !
http://click.libero.it/motorola22nov


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl