Solidarietà agli operai delle piccole e medie aziende che non riscuotono gli stipendi da mesi

Solidarietà agli operai delle piccole e medie aziende che non riscuotono gli stipendi da mesiSolidarietà agli operai delle piccole e medie aziende che non riscuotono gli stipendi da mesi Campania (Caserta e prov.)* Messaggio di solidarietà espresso dalla cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio in merito ai ai fatti di cronaca e alle drammatiche crisi di lavoro.

22/nov/2006 17.30.00 redazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Solidarietà agli operai delle piccole e medie aziende che non riscuotono gli stipendi da mesi

 
 
Campania ( Caserta e prov. )* Messaggio di solidarietà espresso dalla cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio in merito ai ai fatti di cronaca e alle drammatiche crisi di lavoro. "Esprimo solidarietà a tutti gli operai, impiegati delle piccole-medie aziende- stabilimenti della nostra provincia e regione che non riscuotono gli stipendi da mesi, che stanno protestando e lottando per un loro diritto, diritto di Pace. Si perchè se non c'è sicurezza e stabilità economica, non può esserci neanche  Pace. Dove andremo a finire? Aumenta la precarietà, aumentano le disoccupazioni, aumentano i disagi, diminuisce la sicurezza e si perde quindi la Pace.
Lo stato e le istituzioni partenopee facciano qualcosa. Un tempo il sud ( i tempi della monarchia) era l'unica risorsa che offriva lavoro e ricchezza. La gente veniva persino dal nord a cercare fortuna nel sud. Un tempo il sud era l'orgoglio dell'Italia. Ora invece grazie ai metodi politici di chi ci governa, è accaduto il contrario. Il sud trascurato e abbandonato da anni, viene considerato l'immondezzaio e la vergogna d'Italia. Ora il sud batte il record dei rifiuti e la piaga malavitosa si estende sempre più a dismisura...
Ancora una volta ci sentiamo abbandonati a noi stessi a causa del regime di una politica sbagliata che tende allo sviluppo solo di alcune fasce ( ricchi) trascurando l'esigenze ed i bisogni della stragrande maggioranza della popolazione. Oggi la classe media non esiste più. I ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri!!!! Questo è il risultato di una politica di interessi, di parte e non di servizio, una politica che è lungi dal mettere in pratica il valore della democrazia.
Si ricorre alla finanziaria per risolvere i problemi? Ancora una mazzata addosso e chi a subirne i colpi sarà sempre e solo la fascia precaria ed il sud.
In ultimo a proposito della crisi stabilimenti e disoccupazione. Chissà perchè alcune aziende italiane, mi riferisco a quelle che producono ARMI( aziende belliche) e altre industrie che finanziano la guerra con i loro sponsor, sono le uniche che nonostante l'enorme crisi riescono ad andare ancora avanti e a gonfie vele. Da quelle parti non c'è pericolo di chiusura, ne alcuna ombra di crisi. Tutto procede ottimamente. Mi viene un dubbio: Non è che questa sia l'ennesima manovra politica? Se infatti chi ci governa continua a trarre profitti economici dagli investimenti in armi e missioni militari, non è che con la scusa della crisi vuol costringere le fasce precarie ad arruolarsi e a lavorare nell'industria bellica come alternativa e soluzione alla propria condizione economica?
In fin dei conti è lo stesso metodo dei camorristi: Se quì non si trova lavoro..rivolgiti ai boss e dalla sera alla mattina comincerai a lavorare e a guadagnare... In cambio però devi venderti l'anima al diavolo ed  ammazzare!!! Tranquilli, tutto normale e tutto concesso in questo tempo.... dove anche uccidere è normale! La coscienza? E chi se ne frega!!! Babele dell'Umanità. Avete fatto i conti senza interpellare l'autore della vita e dell'universo!
Scandali..scandali e doppi  scandali d'umanità!!!
Ma Il tempo è breve. E' scritto: chi di lama ferisce di lama perisce. Gli speculatori di verità, i furbastri, gli oppressori, i falsari, i briganti, i capi menzogneri del tempio bruceranno nel fuoco della geenna, dove ci sarà pianto e stridore di denti...disperazione totale." Ahimè.!!! 
 
( Commento ai fatti di cronaca e alle drammatiche crisi di lavoro,  di Agnese Ginocchio-cantautrice per la Pace. www.agneseginocchio.it  Scritto del 22 novembre 2006*A.M.)
 
[Inviato da: segreteria movim. p.la pace provinciale ]
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl