ARTE: Proroga sino al 25.11.06/Mostra "Nonsolosagome" di Maria Pia Daidone

-------Messaggio originale------- Da: essedue4 comunicazioneData: 21/11/2006 21.07.37A: COMUNICATI.NETOggetto: Proroga sino al 25.11.06/Mostra "Nonsolosagome" di Maria Pia Daidone La mostra personale di Maria Pia Daidone, "NONSOLOSAGOME", curata da Maurizio Vitiello, in corso presso Il Centro d'Arte e Comunicazione "Riflessi", (Via Carlo Maria Rosini, 19 Pozzuoli; 081.5268129 - 335.5376061), è stata prorogata fino al 25 novembre 2006.L'esposizione è un'occasione per ammirare ed apprezzare le opere di grande fascino dell'artista partenopea, impegnata negli ultimi anni a valorizzare con interventi artistici anche oggetti di uso quotidiano, dal vecchio cassone alla vecchia culla, resi magici da minuziosi interventi, sino alla suggestiva serie di valigie che ci portano lontano nel tempo.

23/nov/2006 21.10.00 Essedue Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Per cortesia, nella sezione ARTE.
Grazie!
 
-------Messaggio originale-------
 
Data: 21/11/2006 21.07.37
Oggetto: Proroga sino al 25.11.06/Mostra "Nonsolosagome" di Maria Pia Daidone
 
La mostra personale di Maria Pia Daidone, "NONSOLOSAGOME", curata da Maurizio Vitiello, in corso presso Il Centro d'Arte e Comunicazione "Riflessi", (Via Carlo Maria Rosini, 19 Pozzuoli; 081.5268129 - 335.5376061), è stata prorogata fino al 25 novembre 2006.
L'esposizione è un'occasione per ammirare ed apprezzare le opere di grande fascino dell'artista partenopea, impegnata negli ultimi anni a valorizzare con interventi artistici anche oggetti di uso quotidiano, dal vecchio cassone alla vecchia culla, resi magici da minuziosi interventi, sino alla suggestiva serie di valigie che ci portano lontano nel tempo.
Il tutto sostenuto da un lusinghiero successo di critica.
 
 
Scheda della mostra a cura di Maurizio Vitiello
 
La brava artista partenopea Maria Pia Daidone, sempre più in ascesa, perché sempre più invitata ad esporre in Italia e fuori Italia, dove riscuote unanimi consensi ed apprezzamenti dalla stampa, con questa mostra, intitolata “Nonsolosagome”, allestita nell’accogliente spazio-atelier, coltivato da Patrizia Russo, “Riflessi”, a Pozzuoli, vicinissimo a “Villa Avellino”, presenta aspetti inediti e meno conosciuti di quest’anno, contraddistinto da un intenso lavoro indirizzato ad avvalorare una sorgiva creatività, che coniuga arte e ambiente.
Le ultimissime redazioni pittoriche dell’artista ed, in particolare, sagome dal sapore magico, di recentissima datazione, su cui insistono anche segni, segnacoli, segnature, graffi, incisioni, strofinature, accostamenti di sacro e profano, raccolgono le vertigini del nostro tempo e ci rimandano a tempi antichi, in cui un graffito si interpolava come primo significativo elemento segnico-simbolico di interpretazione e di comunicazione sociale.
Le opere di Maria Pia Daidone provengono dall’icasticità del mondo antico e si offrono nella qualità di una teoria di dettagli antropologici contemporanei di rilievo.
Il ventaglio di definizioni dell’artista consacra un “plafond” visivo di caratura storica, che accoglie nella sua estensione rilievi epocali e caratteri attuali.
Sono proposti interessanti lavori di proporzioni medie, che possono inserirsi negli ambienti  della casa che viviamo tutti i giorni.
Varie opere trovano degna collocazione e s’integrano magnificamente nelle dimensioni domestiche
Alcune ultime elaborazioni in particolare, vivono sull’onda di alcuni colori, quali l’ocra, il nero, il blu, il rosso, eletti dall’artista a momentanei vettori cromatici della sua lunga ricerca, che già appassiona, da tempo, collezionisti ed attenti critici di rilievo nazionale.
Da ricordare che partecipa, dall’agosto 2005, all’attività espositiva del “Movimento Iperspazialista”, che vede attualmente insieme, i seguenti artisti: Luisa Bergamini, Giovanni Boldrini, Fabrizio Campanella, Alessandro Carlini, Maria Pia Daidone, Andrea P. Damiani, Anna Donati, Maria Cristiana Fioretti, Giovenale, Cesare Iezzi, Ettore Le Donne, Angelo Manca, Giuseppe Masciarelli, Antonio Paciocco, Monica Pennazzi, Alessandro Perinelli, Massimo Pompeo, Renato Spagnoli.
In conclusione, ricordiamo che è attiva tra Campania, a Napoli, e Molise, a Cantalupo nel Sannio, in provincia di Isernia, qui solo da quest’estate.
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl