I: stage di voce

Allegati

13/set/2003 14.27.15 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
RaabeTeatro presenta

stage di segni vocali
La parola come gesto restituito in altra forma.
18 - 21 settembre
conduce Monica Giovinazzi
 
Considero questo laboratorio un'occasione in/solita per indagare le possibilità della propria voce. Ognuno di noi normalmente si serve della voce come binario su cui  veicolare parole e segmenti organizzati di comunicazione. Un percorso che nel tempo si assesta su determinati registri e poche variazioni, da far spesso risultare il nostro parlato mono/tono. Superata l'età infantile - in/fans è colui che non parla, che non dice parole -  l'espressione sonora di concetti ed emozioni si contrae riducendosi alla parola ma solo come portatrice di valore semantico, ignorandone l'elemento onomatopeico ed evocativo. Riducendo al minimo espressioni non verbali (sospiri, lamenti, risate per citare le più comuni) così usate nel periodo preinfantile: i bambini sono infatti degli straordinari sperimentatori vocali. Entrano in gioco altri livelli percettivi, l'orecchio inizia a distinguere altro sul rumore che non ci abbandona e nel quale naufraghiamo d'abitudine ormai.
(M. Giovinazzi)
 
orari: dal 19 al 21 settembre dalle 19 alle 22
max partecipanti: 12
iscrizioni entro il 15 settembre - via mail (raabe@libero.it) o via sms 3287694555
indicando nome cognome e nr. di telefono
sede di svolgimento: Roma Trastevere - via A. Bertani 22 (sede Raabe)
per info: raabe@libero.it tel. 3287694555 - tel. 065403917
 
 
se non volete più ricevere email dalla nostra associazione
 inviateci un messaggio e vi cancelleremo dalla nostra mailing list
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl