MILANO - BABBO NATALE IN STAZIONE CENTRALE PER AUGURARE BUON NATALE

23/dic/2006 18.10.00 Affari Pubblici Chiesa di Scientology Milano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
BABBO NATALE IN STAZIONE CENTRALE
PER AUGURARE BUON NATALE

 

 

Milano - Domenica 24  dicembre dalle 9.00 alle 13.00  presso la tenda dei Ministri Volontari della Chiesa di Scientology, presente come ogni domenica in P.zza Duca D'Aosta (Stazione Centrale), ci sarà Babbo Natale che come miglior augurio di Buon Natale, regalerà a tutte le persone l'opuscolo La Via della Felicità, una guida al buon senso per avere una vita felice.

 
Non vi è da meravigliarsi che molti si chiedano dove si possa trovare la felicità o se possa essere trovata in primo luogo. Quasi tutti riconoscono che la vera gioia e la felicità sono cose preziose e che è difficile cercare di sopravvivere in un mondo caotico e disonesto.   La criminalità che ormai fa parte de quotidiano, continua a ricordarci che la cultura moderna è tormentata da un turbinio di malanni sociali in grado di minare l'esistenza stessa della nostra civiltà. È come se la decenza e l'integrità dei nostri antenati siano state dimenticate nel mezzo di un attacco di materialismo, con violenza, crimine e intolleranza che proliferano e pervadono le onde radio e i titoli dei giornali.
 
Tutte le culture passate hanno fatto affidamento su una salda base morale per assicurare la sopravvivenza e la felicità dei propri membri e lo stesso vale per la nostra cultura, che oggi chiede a gran voce e disperatamente un codice fondamentale che ci permetta di vivere con decenza e onore. L. Ron Hubbard era profondamente consapevole di ciò nel 1980, quando si rese conto che il mondo era privo di una moderna guida morale e che, per questo motivo, le persone erano più inclini a condurre un'esistenza priva di felicità. Hubbard, noto soprattutto come il fondatore della religione di Scientology, ha dato al mondo molte soluzioni da un punto di vista puramente umanitario (vedi " L. Ron Hubbard, L'autore ") e in questo caso capì che vi era bisogno di un codice di condotta che non fosse collegato ad una religione in particolare, sia nel contenuto che nell'attuazione pratica. Quindi, cosa ben distinta dal suo operato nel campo della religione, scrisse La via della felicità, una guida basata sul buon senso per avere una vita più felice. Non contiene nessun appello, se non al buon senso che una persona vi coglie nel leggerlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl