Conunicato stampa

Conunicato stampa Viaggio a ritroso: dal Kazakhstan aMilano Ripenso spesso al tempo trascorso nel CzechCamp di Aksai, Kazakhstan ed alla piccola scuola dove amavo insegnare.

13/gen/2007 21.20.00 aksaicultura Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Viaggio a ritroso:
dal Kazakhstan aMilano

Ripenso spesso al tempo trascorso nel CzechCamp di Aksai, Kazakhstan ed alla piccola scuola dove amavo insegnare. Durantele lezioni talvolta aprivo quella finestra immaginaria dalla quale mostravo airagazzi i miei più spericolati desideri: "vedrete ragazzi avremo un'aulapiù grande o, meglio, diverse aule con postazioni informatiche dalle qualicomunicare con il mondo ed i giornali parleranno di noi; avremo così piùmaestri pronti ad insegnare e tanti studenti desiderosi di far parte del nostrogruppo" Occhi stanchi per le ore di lavoro seguivano i miei passi  edorecchie attente captavano le mie parole, che sembravano fluttuare nell'aria creando un atmosfera magica di sogno che ci gratificava. Ed io continuavo:"un giorno realizzeremo viaggi per andare a studiare presso scuoleitaliane con borse di studio e potrete visitare il Bel Paese!!!" Il primopasso per la realizzazione di questo sogno meraviglioso è stata la nascitadell'Associazione Aksaicultura nel 2004, istituzione ufficiale in web che benci ha rappresentato in questi anni, collegandoci con chi ha condiviso il nostrocammino per il raggiungimento della stessa meta. La realizzazione diAksaicultura é stata il frutto di grandi sforzi e sacrifici volti almiglioramento continuo di quella visibilità che permette lo scambio culturale.Una spinta ulteriore alla nave dei nostri sogni è stata l'apertura dellaTestata giornalistica "AKSAI news" che permette agli studenti diAksai, Atirau ed Almaty, di conoscere fatti ed avvenimenti culturali italiani eviceversa, grazie alla partecipazione di persone motivate e fiduciose di poterrealizzare un grande progetto. Grazie all'interessamento del prof. CesarePortolani, Titolare della Scuola di Palazzo Malvisi a Bagno di Romagna; si èpotuto realizzare il sogno di stage in Italia e non posso esimermi dal citareil Dr. Marco Granata, dell'Associazione Italia-Kazakhstan per l'appoggioincondizionato che hanno sempre fornito.  Un ringraziamento, per finire, atutti gli Studenti, ai Soci, ai Maestri ed a tutti quelli che hanno creduto nelmio sogno. Siete sempre tutti nel mio cuore.

A cura di :  http://www.2duerighe.com/rubriche.php?IDRubrica=23

 

Dainserire nel comunicato di Aksaicultura

 

 

CordialiSaluti

 

 

 

Gianluca Chiarenza

e-mail: aksai51@tin.it

 

 

 

Le informazioni contenute nella presentee-mail sono confidenziali e sono intese per il solo utilizzo da parte deldestinatario sopra indicato. Le informazioni potrebbero essere soggette avincoli di riservatezza ai sensi delle leggi applicabili. Chiunque riceva lapresente e-mail non essendone il destinatario, è avvisato che qualunqueutilizzo o riproduzione di tale e-mail è vietata. Se ricevete questa e-mailerroneamente, vogliate cortesemente avvisarci immediatamente.

 

This message is for designatedrecipient only and may contain privileged, proprietary, or otherwise privateinformation. If you have received it in error, please notify the senderimmediately and delete the original. Any other unauthorized use of this e-mailby you is prohibited

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl