CASO PARLANTI: PICCHI (FI) intervengano Ministro degli Esteri e della Giustizia

26/gen/2007 14.50.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"E' necessario un rapido interessamento delle autorità italiane e in particolare dei Ministri D'Alema e Mastella presso le autorità degli Stati uniti d'America per risolvere il caso di Carlo Parlanti sottoposto ad un processo non garantista come sarebbe avvenuto in Italia". Così l'On. Guglielmo Picchi di Forza Italia, membro della commissione esteri di Montecitorio, interviene per sostenere la richiesta di aiuto fatta da Katia Anedda compagna di Carlo Parlanti, l'italiano accusato di violenza sessuale negli Stati Uniti e sottoposto ad un processo "anomalo". "Presenterò una interrogazione parlamentare per sapere quali atti intendano adottare i ministri competenti, serve tuttavia uno sforzo ulteriore che porti alla ribaltà questo incredibile caso giudiziario. Mi appello quindi anche ai numerosi avvocati presenti in parlmanento affinchè si facciano carico di aiutare questo connazionale e dare una conclusione positiva alla sua vicenda giudiziaria. Non è solo un atto di giustizia verso Carlo Parlanti ma verso tutti quei connazionali che si trovano in situazioni giudiziarie simili all'estero, quali quella di Gavosto a Riga".
 
 
Jacopo Bianchi
 
Ufficio stampa On. Picchi Forza Italia
+393397139078
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl