Comunicato LAV, Animali maltrattati: bilancio annuale del numero LAV "Sos maltrattamenti" 848.588.544: 2.000 cani oggetto di abusi, tra le vittime anche cavalli, coccodrilli, aragoste, gufi, galline e conigli.

09/feb/2007 12.00.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ANIMALIMALTRATTATI, BILANCIO ANNUALE DEL NUMERO LAV “SOS MALTRATTAMENTI”848.588.544: 2.000 CANI OGGETTO DI ABUSI, TRA LE VITTIME ANCHE CAVALLI,COCCODRILLI, ARAGOSTE, GUFI, GALLINE E CONIGLI.

CIRCA1.000 SEGNALAZIONI RICEVUTE, SOPRATTUTTO DA ROMA, MILANO, NAPOLI, BOLOGNA EFIRENZE.

 

Nel 2006 sono state circa800 le telefonate ricevute dal numero LAV “SOSMaltrattamenti” 848.588.544, di cui 565 riguardantisegnalazioni o notizie relative a maltrattamenti di animali. A queste siaggiungono 320 segnalazioni ricevute dall’indirizzo sosmaltrattamenti@infolav.org .Il servizio, attivo dal 2004, (disponibile il lunedì, mercoledì e venerdì, ore10-17) è stato istituito dalla LAV per dare un aiuto concreto a tutti coloroche vogliono intervenire contro i soprusi a danno degli altri animali,diffondere la conoscenza della legge sulla protezione degli animali (L.189/04),aiutare coloro che intendono presentare una denuncia o un esposto alle Autoritàper fatti riguardanti il maltrattamento di animali e selezionare i casi piùdelicati per la costituzione di parte lesa e di parte civile della LAV.

 

446 telefonate hannoriguardato i cani (78% del totale), 52 telefonate hanno riguardato i gatti(poco più del 9%) e 67 altri animali; naturalmente il numero degli animalicoinvolti è superiore alle segnalazioni (es. nel caso di canili o allevamenti):ad esempio il totale dei cani oggetto di abusi segnalati al servizio LAV“SOS Maltrattamenti” è di circa 2000. 82 sono state le richieste dicontrolli o verifiche di segnalazioni.

I casi più frequenti portatiall’attenzione della LAV riguardano cani rinchiusi in box, recinti oappartamenti, tenuti sempre legati, senza riparo dalle intemperie o al sole,maltrattati in genere, picchiati o tenuti in pessime condizioni igieniche,sfruttati per l’accattonaggio. E poi gatti avvelenati, abbandonati, presia sassate, bastonati, uccisi in vario modo. Vittime di violenze anche cavalli,galline, aragoste, conigli, ma anche gufi e coccodrilli.

 

Le segnalazioni sonogiunte prevalentemente dalle grandi città: dalla sola provincia di Roma sonoarrivate 145 telefonate, più del 25% del totale, mentre da quella di Milano 41,da quella di Napoli 29, da quella di Bologna 23 e da quella di Firenze 18. Nonbisogna lasciarsi ingannare dalle cifre: il fatto che da queste province messeinsieme arrivi il 45% delle telefonate non significa che qui i maltrattamentisiano più numerosi o che vi sia una maggior sensibilità, perché le dinamichedel processo che porta a segnalare i maltrattamenti sono varie ecomplesse. 

Nella maggioranza deicasi, a telefonare sono le donne (471), mentre gli uomini sono appena 94. Dasole, le donne rappresentano oltre il 83% del totale, contro il 16% dei maschi.Il 19% di quanti hanno fatto una segnalazione è socio LAV.

 

“Questi datiraffigurano uno spaccato reale del rapporto uomo-altri animali nel nostroPaese; rappresentano una testimonianza diretta delle denunce dei cittadini, nonmediata da organi di stampa né da dati elaborati da altre fonti – dichiara Ciro Troiano, responsabile del servizio SOSMaltrattamenti della LAV - Si tratta di dati parziali, ma hanno ilpregio di essere «genuini», ovvero di rappresentare la testimonianza diretta dicoloro che hanno assistito o denunciato una condotta criminale a danno di altrianimali. Fatti accaduti tra le mura domestiche, in famiglia, nella strettaschiera dei parenti, nel condominio e che vedono come protagonisti i volti diogni giorno, il parente, il vicino di casa. Non occorre essere un criminalericonosciuto per essere un torturatore di altri animali. Anzi, la maggioranzadei maltrattamenti è commessa da persone “normali”, quasi semprecon condotte sociali irreprensibili, socialmente riconosciute come «bravepersone», ma che per una antiquata e crudele cultura considerano gli altri animalicome cose, oggetti animati da usare e sfruttare e sui quali esercitare unmisero senso di onnipotenza quotidiana”.

 

Anche nel 2006 numerosetelefonate sono giunte da rappresentati di Organi di Polizia o di ufficipubblici per chiedere chiarimenti sulla normativa contro il maltrattamento dianimali (L.189/04). In alcuni casi è stato chiesto l’intervento della LAVper predisporre una denuncia o un sequestro, in altri casi abbiamo ricevutorichieste da avvocati che dovevano preparare denunce o esposti.

 

Deludenti le rispostericevute da uffici pubblici e Organi di Polizia, alle segnalazioni fatte dallaLAV: la reazione più comune è stato il classico “scarico dicompetenze”. Le risposte più avvilenti sono giunte dai Servizi Veterinaridelle ASL: a parte lodevoli eccezioni per competenza, professionalità esensibilità incontrate dalla LAV in anni di attività, il 99% delle segnalazioniinviate da “SOS Maltrattamenti” della LAV ai Servizi Veterinaridelle ASL ha avuto esito negativo. Un dato sul quale occorre riflettere insiemealle troppe e terribili violenze di cui gli animali sono vittime.

 

Seguono tabelle (citare la fonte: LAV/2007 - SOS MALTRATTAMENTI 848.588.544)

 

9 febbraio2007

UfficioStampa LAV ONLUS - tel. 06.4461325 – 329.0398535 www.lav.it

 

 

LAV -SOS MALTRATTAMENTI 848.588.544:

2006: UN ANNO DI ATTIVITA’

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

Telefonate ricevute        

                          800

Segnalazioni                  

                          565

Telefonate per cani          

                             446

Telefonate per gatti         

                             52

Telef. per altri animali

                             67

E-mail ricevute

                             320

Richieste controlli            

82

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

 

LAV -SOS MALTRATTAMENTI 848.588.544:

SEGNALAZIONI RIGUARDANTI I CANI RICEVUTE NEL 2006

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

Tenuti sempre legati                 

66

Rinchiusi in box, recinti, appartamenti                  

65

Abbandonati

43

Tenuti sempre in balcone

32

Problemi legati al randagismo              

30

Senza riparo dalle intemperie o sole        

26

Maltrattati in genere                              

26

Tenuti feriti, malati o non curati           

24

Canili affollati o lager per cani             

23

Picchiati                                                

19

Tenuti in pessime condizioni igieniche

19

Non nutriti o malnutriti                        

19

Uccisi (o avvelenati)                             

14

Tenuti senza acqua né cibo                    

13

Cani usati per accattonaggio                 

12

Feriti (randagi)               

12

Minaccia abbattimento ASL  o sindaco in modo immotivato       

9

Controversie condominiali                    

7

Richieste di prendere cani in adozione                                                    

6

Allevamenti abusivi di cani                     

5

Combattimenti

4

Chiusi in auto           

4

Uso di collare elettrico                            

3

Disturbo alla quiete pubblica                  

3

Vendita e traffici di cani ammalati                        

3

Malgoverno di animali - cani pericolosi 

3

Allevamenti in cui sono tenuti male      

2

Minacce di abbatt. perché non li vogliono più

1

Tentato avvelenamento                         

1

Mancato soccorso di cani investiti          

1

Cani investiti                                          

1

Ristoranti cinesi che servono carne cane                                 

1

Ordinanze di sgombro di cani                 

1

Intrappolati nei lacci bracconieri      

1

Vendite pellicce di cani                           

1

Minaccia di abbandono

1

Allevamenti per la vivisezione

1

I numeri si riferisconoalle telefonate giunte e non agli animali coinvolti

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

 

 

LAV -SOS MALTRATTAMENTI 848.588.544:

SEGNALAZIONI RIGUARDANTI I GATTI RICEVUTE NEL 2006

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

Controversie colonie feline e condomini   

12

Abbandonati

9

Avvelenati                                                         

6

Uccisi

6

Tenuti sempre chiusi                                                                                    

4

Maltrattamenti in genere                            

3

Trovati feriti                                                

3

Investiti                                                       

3

Gatti saliti sugli alberi

2

Gatti all’interno di motori di auto

2

Catturati e feriti da trappole                       

1

Ordinanze di allontanamento

1

Richieste di affidarci un gatto                     

1

I numeri si riferisconoalle telefonate ricevute e non agli animali coinvolti

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

 

 

 

LAV -SOS MALTRATTAMENTI 848.588.544:

ALTRI ANIMALI COINVOLTI

Uso consentito citando lafonte: LAV/2007

Aragoste vive sul ghiaccio o con chele legate 

Caprioli abbattuti

Cavalli usati nelle botticelle romane

Cavalli  tenuti male e maltrattati

Cavalli usati per corse clandestine

Cavalli (puledri) tenuti in spazi angusti

Cigni abbattuti

Coccodrilli tenuti in teche

Coniglio in gabbietta tenuto fuori al balcone

Coniglio abbandonato

Galline tenute in piccole gabbie

Iguana tenuta in spazio piccolo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl