l'Arcobaleno di Miriam Rey

l'Arcobaleno di Miriam Rey "Scrivere è un'arte e si adatta a qualsiasi genere letterario" LA SCRITTRICE ITALIANA PIU' ECLETTICA DEL MOMENTO TORNA A FIRENZE PER INCONTRARE IL SUO PUBBLICO Libreria Martelli venerdì 9 febbraio 2007 ore 17.30 Tiziana D'amico, la scrittrice cittadina del mondo, torna a Firenze per incontrare i suoi lettori e presentare la sua ultima opera "L'Arcobaleno di Miriam Rey".

09/feb/2007 17.00.00 Pro-Motion Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Scrivere è un’arte e si adatta a qualsiasi genere letterario”

LA SCRITTRICE ITALIANA PIU’ ECLETTICA DEL MOMENTO

TORNA A FIRENZE PER INCONTRARE IL SUO PUBBLICO

Libreria Martelli venerdì 9 febbraio 2007 ore 17.30

Tiziana D’amico, la scrittrice cittadina del mondo, torna a Firenze per incontrare i suoi lettori e presentare la sua ultima opera “L’Arcobaleno di Miriam Rey”.

Una firma, quella di Tiziana D’Amico rimasta per anni dietro le quinte di un mestiere bellissimo ma pieno di difficoltà come quello della scrittura e che nel 2006 ha deciso di “uscire allo scoperto” ottenendo subito un grande successo di pubblico e di critica.

Una scelta attenta della parola ma senza mai perdere di vista la comunicazione odierna, una scrittura essenziale ma accurata, spesso cruda come lo è la vita e la lingua parlata, sono le caratteristiche stilistiche proprie della D’Amico.

Scrivere è un’arte che può adattarsi a qualsiasi genere letterario” è la questa profonda convinzione che porta la scrittrice a produrre opere molto diverse tra loro. Così in breve tempo sono nati il romanzo di indagine psicologica, “Il parco delle Essenze”e la raccolta di racconti erotici “L’Arcobaleno di Miriam Rey”.

Ed è proprio di Miriam Rey, la protagonista e filo conduttore di questa colorata raccolta racconti erotici, che Tiziana D’Amico racconterà ai suoi lettori aprendo un interessante dibattito sull’eros e su è vissuto nella nostra società.

Il Maestro del cinema Tinto Brass, che con grande entusiasmo ha scritto la prefazione al libro, descrive la scrittura di Tiziana D’amico come : “uno stile che da ai suoi racconti l’evidenza di un vulcano che erutta con allegra e vitale indecenza il magma a lungo compresso, represso, oppresso e spesso perfino soppresso della sessualità femminile, finalmente espressa con parole luride e lucenti, ma nuove e incandescenti rispetto a quelle menzognere delle sublimazioni culturali.”

Il libro , edito dalla casa Editrice Sassoscritto, è arricchito dalle immagini create dall’artista siciliano di fama internazionale, Danilo Ricciardi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl