Organi infetti trapiantati: quale il giusto risarcimento?

21/feb/2007 12.20.00 Pro-Motion Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Il risarcimento danni al paziente è previsto anche nel caso in cui non si accertasse il contagio

Organi infetti trapiantati: quale il giusto risarcimento?

L'avvocato Tozzi: “I danni morali e patrimoniali possono essere richiesti, oltre che dai pazienti, anche dalle loro famiglie”


Ad un giorno dalla notizia che ha scioccato la sanità italiana, ci si chiede quale sarà il futuro dei pazienti che hanno ricevuto organi positivi all'Hiv e delle loro famiglie.


A questo risponde l'avvocato Iacopo Tozzi dello studio legale Cnttv di Firenze.

“E' stato compiuto un illecito penalmente rilevante che ha compromesso il bene della vita, e che contempla la possibilità di richiedere un ingente risarcimento morale e patrimoniale- spiega l'avvocato Tozzi- La richiesta di risarcimento sarà riconducibile allo stress prolungato negli anni che una situazione del genere comporta, al cosiddetto 'patema d'animo' riconosciuto in sede legale e, naturalmente, a tutti i danni finanziari cui andranno incontro i pazienti e le loro famiglie, sia per sostenere le cure mediche del caso che per eventuali limitazioni nello svolgimento del proprio lavoro che potranno insorgere nei pazienti”.


Secondo il parere del legale, oltre ai pazienti, il giusto risarcimento morale e patrimoniale potrà essere ottenuto anche dalle loro famiglie, dai conviventi e dai parenti, dato che tale errore sanitario andrà a gravare all'interno dell'intero nucleo familiare, sconvolgendone la salute, le finanze e gli affetti.

“Nonostante non sia ancora accertato l'effettivo contagio da Hiv sui tre pazienti che hanno subito il trapianto, e augurandoci che non risultino infettati- spiega infine Tozzi-, le parti lese avranno comunque il diritto di chiedere un risarcimento relativo al danno esistenziale causato dalla sofferenza patita durante tutto il periodo in cui hanno vissuto nell'incertezza


Ufficio stampa

Pro-Motion

Joselia Pisano

Telefono 055 582428

Cellulare 340 3669793

staff@pro-motioneventi.it ; redazione@pro-motioneventi.it

Telefono 338 7593538 - 338 1026566

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl