Comunicato LAV-Rai e allegati. LINEE GUIDA TUTELA ANIMALI IN TV.

EMBARGO FINO A OGGI 21FEBBRAIO 2007 ORE 13 COMUNICATO LAV - SEGRETARIATO SOCIALE RAI - 21 FEBBRAIO2007 ANIMALI,LINEE GUIDA PER LALORO TUTELA IN TV: PROPOSTE DALLA LAVE ALL'AVANGUARDIA A LIVELLO MONDIALE.

21/feb/2007 13.10.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

EMBARGO FINO A OGGI 21FEBBRAIO 2007 ORE 13

 

 

COMUNICATO LAV – SEGRETARIATO SOCIALE RAI – 21 FEBBRAIO2007

 

ANIMALI,LINEE GUIDA PER LALORO TUTELA IN TV: PROPOSTE DALLA LAVE ALL’AVANGUARDIA A LIVELLO MONDIALE.

PER I 30ANNI DI CAMPAGNE LAV, RICONOSCIUTA OGGI ASSOCIAZIONE DI PROTEZIONE AMBIENTALE,DUE ANTEPRIME: LO SPOT “CANONEINVERSO” E LA NUOVA EDIZIONE DELLA RIVISTA“IMPRONTE”.

 

Sono disponibili da oggi sul sito del Segretariato Sociale Rai (www.sas.rai.it) e sul sito LAV (www.lav.it)le “Linee Guidaper la tutela degli animali in tv”, indirizzate aglioperatori della comunicazione sociale italiani ed elaborate dalla LAV, incollaborazione con il Segretariato Sociale della Rai. Le Linee Guida sono state presentate questamattina presso la Sala degli Arazzi di Viale Mazzini, presenti Alfonso Pecoraro Scanio (Ministrodell’Ambiente), Gianluca Felicetti (presidente LAV), l’On. MariaChiara Acciarini (Sottosegretario alla Famiglia), la Sen. Anna Donati(Presidente della Commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni del Senato), gliOnorevoli Angelo Alessandri, Claudio Azzolini, Gianni Mancuso, DonatellaPoretti, la conduttrice televisiva Licia Colò, Carlo Romeo (responsabile del Segretariato SocialeRAI),  nel corso di una conferenzastampa dedicata al trentennaledella LAV (1977-2007) e alle iniziative collegate. Tra queste èstato presentato anche il nuovo spot tv “Canone inverso.

 Le “Lineeguida per la tutela degli animali in tv” rappresentano leprime raccomandazioni al fine di favorire la promozione del rispetto deglianimali nella comunicazione.

 Punti chiave delle “Linee guida per la tutela degli animali in tv”, sono:

-     la diffusione ditrasmissioni finalizzate a dare importanza alla promozione del rispetto deglianimali, in quanto esseri senzienti, che diano importanza a un correttosviluppo educativo nel rapporto bambino-animale, che promuovano il volontariatoa tutela degli animali e le professioni legate agli animali come quelle deimedici-veterinari, dei biologi e dei naturalisti.

-         l’esclusione di ogni utilizzo dianimali a rischio di violenze o irrispettoso della loro dignità;

-         la proposta della costituzione di una Commissione per la tutela degli animali presso l’Autorità per leGaranzie nelle Comunicazioni che, con la partecipazione di esperti propostidalle associazioni animaliste, medici veterinari ed etologi, possa valutare iprogetti di presenza degli animali in trasmissioni e proporre accorgimenti perla diminuzione del rischio nell’utilizzo e alternative al loro utilizzo;

-         l’auspicio di una progressivariduzione delle rappresentazioni circensi che fanno uso di animali iniziando adescluderle dalle programmazioni dedicate ai minori fino alla totaleeliminazione dalla programmazione, valorizzando nel contempo le espressioniartistiche e gli spettacoli circensi che non ricorrono all’utilizzo dianimali.

 

“Con queste Linee guida, all’avanguardia a livello mondiale- solo alcuni precetti sono stati adottati dalla Cbsc canadese o a livellostatale in Inghilterra e Australia - si vogliono gettare le basi per uncambiamento anche nell’ambito televisivo dove, purtroppo, ancorarecentemente vi è stato un gran uso di animali con stress o comportamentiirrispettosi della loro dignità – dichiaraGianluca Felicetti, presidente LAV – Questo testo nasce dallanecessità, sempre più sentita da parte dei telespettatori, e aldilà di quantoprevedono le leggi contro il maltrattamento anche negli spettacoli, di forniredelle linee-guida per favorire la diffusione di programmi tv finalizzati a dareimportanza alla promozione del rispetto degli animali, e che valorizzino uncorretto sviluppo educativo nel rapporto bambino-animale. L’auspicataprogressiva

 

abolizione delle rappresentazioni circensi che fanno uso di animali, acominciare dalle programmazione dedicata ai minori, non è chel’espressione di un’esigenza avanzata da una sempre più vasta econvinta opinione pubblica che non vuole più assistere a spettacoli con animalicostretti a lavorare come funamboli, fino a chiedere al Parlamento una leggespecifica che sostenga gli spettacoli circensi senza animali.”

 

“Le linee guida presentate oggi - ha detto Carlo Romeo, responsabile del Segretariato Sociale RAI- si inseriscono a pieno titolo fra quei documenti realizzati dal SegretariatoRai, in collaborazione con partner ed istituzioni competenti, come strumento diconoscenza e di approfondimento su argomenti di carattere sociale e legati alruolo del servizio pubblico, a disposizione di tutti gli operatori dellacomunicazione sociale (giornalisti, autori, registi, sceneggiatori,etc.).”

 

Le “Lineeguida per la tutela degli animali in tv” sono solo una dellenumerose novità che quest’anno accompagneranno i festeggiamenti per i 30anni di campagne della LAV per i diritti degli animali (1977-2007):

  • Nella conferenza stampa di oggi è stato presentato in anteprima il nuovo spot televisivo istituzionale LAV “Canone inverso”.

Attraverso l’utilizzo di immagini simbolo di sfruttamentodegli animali, lo spot vuole far riflettere sulla violenza e sfruttamentoperpetrati ogni giorno nei confronti di milioni di animali: abbandono,combattimenti clandestini, vivisezione, caccia, macellazione, maltrattamento,sono i principali temi trattati. La rappresentazione è stata trattata in chiavealtamente simbolica al fine di non ferire la sensibilità dello spettatore, maponendosi come un invito alla riflessione su quanto avviene ogni giorno, nostromalgrado, e su quanto è possibile fare per promuovere una cultura del rispettodei diritti degli animali non umani.

  • Il riconoscimento di Associazione di protezione ambientale ottenuto dalla LAV con Decreto ministeriale, è stato ufficializzato oggi dal Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio.
  • La storica rivista dell’associazione “Impronte” da questo mese si presenta in una veste grafica ed editoriale completamente rinnovata, per rispondere all’esigenza di informare in modo più efficace e completo.
  • L’annuale Rapporto Zoomafia della LAV sarà presentato il prossimo mercoledì 30 maggio dal Presidente della Commissione parlamentare Antimafia Francesco Forgione.
  • Venerdì 1 giugno con il Comune di Roma, presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio, saranno premiate le Amministrazioni pubbliche che hanno attuato decisioni che hanno cambiato in meglio la vita degli animali.
  • Il Congresso nazionale LAV per i diritti degli animali, in programma a Roma presso l’Auditorium dell’Ara Pacis sabato 2 e domenica 3 giugno si svolgerà sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con la partecipazione di personalità del mondo della cultura e della politica.

 

Allegati:

- il testointegrale delle Linee guida per la tuteladegli animali in tv, pubblicato anche su http://www.sas.rai.it/codici/tutela_animali_LAV/lav.html e su  www.lav.it

-scheda tecnica dello spot LAV “Canone inverso”, autore: CookiesAdv/ Massimo Guastini, regia di Edoardo Lugari, produttore: Bedeschi Film (durata:30”)

 

21 febbraio2007

RaiSegretariato Sociale www.segretariatosociale.rai.it

Ufficio Stampa LAV: tel. 06.4461325– 339.1742586 – 329.0398535    ufficiostampa@infolav.org 

www.lav.it

 

EMBARGO FINO A OGGI 21FEBBRAIO 2007 ORE 13

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl