Allarme terrorismo

In pratica, si sarebbe formato - secondo le tante note inviateci da lettori - un duo, comico e tragico, che si esibirà a sorpresa e con clamore in una città francese o italiana, creando scompiglio.

28/feb/2007 21.30.00 paolo caruso Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da stamani, la redazione della Voce di Fiore è tempestata di e-mail e
brevi messaggi di testo. Ci viene annunciato un evento di spettacolo di
rilievo internazionale. Le note che ci pervengono sono strane, a volte
bizzarre, altre perfino preoccupanti. Abbiamo deciso di informarvi
comunque, benché, per potersi dare una notizia, occorrono, come è ovvio,
alcuni precisi elementi. La Voce di Fiore mantiene stabilmente dalle 35
alle 38 mila visite giornaliere. Facilmente, siamo soggetti a tentativi
maldestri di pubblicità e a certe intromissioni informatiche. Abbiamo
preso, nel tempo, alcune posizioni piuttosto scomode, peraltro. Non
riusciamo a spiegarci, in ogni caso, l’insolita e curiosa storia del
Coronel Milza e del Dalai Lana, personaggio che, leggendo le e-mail arrivate,
ne sarebbe la spalla. In pratica, si sarebbe formato - secondo le tante
note inviateci da lettori - un duo, comico e tragico, che si esibirà a
sorpresa e con clamore in una città francese o italiana, creando
scompiglio. Fosse solo questo, non staremmo nemmeno a parlarne, dato che ci
sembra un’insipida fantasia che richiama la storia di Batman. Pare,
però, che l’evento in questione avverrà nei prossimi giorni e che
«sconvolgerà alcuni equilibri importanti» - così è scritto in una mail mandataci
da Franco G., stamani alle 9,43. Tra l’altro, il Coronel Milza è il
nostro collaboratore Cosmo de La Fuente, il quale ci ha giurato di non
sapere nulla di tutto ciò. Sarà un tentativo di plagio? Qualcuno vuole
forse capitalizzare il successo ottenuto dal Coronel Milza con la sua
trovata di ironizzare, con canzoni scaricabili gratuitamente, sulle manie
del socialista Chavez, sull’ambigua rigidità del sistema politico
italiano e sulle debolezze del potere? Cosmo de La Fuente è infatti finito su
Repubblica per una canzone del suo personaggio, il Coronel Milza,
contenente una satira su Chavez e le donne del governo italiano. Subito
dopo, ha concepito il Veronica Lario rap e Bush es el diablo. Il primo
pezzo è una parodia di certe nevrosi aristocratiche; il secondo, invece, è
un modo per prendere in giro Chavez e chi fa apologia del suo
«socialismo». Ciò che, comunque, ci preoccupa un po’ è che, in tempi di ritorno
delle Brigate rosse e di continue pressioni terroristiche, non vorremmo
ritrovarci in mezzo a qualche brutta vicenda. Per ora, non abbiamo
grossi motivi per temere. Solo non ci torna il fatto che Cosmo de La Fuente
non sappia alcunché di questo evento generico. In attesa di capire se
si tratta, come pensiamo, di parassitismo o di qualcosa di serio e
allarmante, vi invitiamo semplicemente a partecipare ai forum degli articoli
impegnati di questo giornale.
Leggi la notizia su
www.lavocedifiore.org

L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl