CANNABIS: PICCHI (FI) adesso anche la sinistra italiana chieda scusa

19/mar/2007 19.20.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Nei paesi anglosassoni quando si sbaglia si ammette l’errore,in Italia semplicemente lo si ignora. Così la sinistra Italiana ha evitato dicommentare la presa di posizione di un giornale di sinistra come l’Independentinglese”. Così l’On. Guglielmo Picchi commenta la netta presa diposizione che il quotidiano inglese  The Independent ha espresso con il suotitolo di oggi : “Cannabis, una scusa”.  “In Italia ènecessario riaprire un dibattito serio sulla droga e certa sinistra devesmettere di considerare i proibizionisti bacchettoni e non al passo con itempi. Anche il cannabis è cambiato, adesso è potente più di venti volterispetto a quello fumato dagli hippies negli anni 60 e 70. La tolleranza versouna droga che ha pesanti riflessi sulla salute delle persone non è piùammissibile, un plauso all’Independent che ha saputo mettersi al passocon i tempi, e la nostra sinistra dov’è?”.

 

 

JB +393397139078

Ufficio Stampa Guglielmo Picchi

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl