Caserta. Cgil, Cisl e Uil, continua lo stato di agitazione

20/mar/2007 18.10.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Caserta,martedì 20 marzo 2007

Agli organi di informazione

Comunicatostampa

Caserta. Cgil, Cisle Uil, continua lo stato di agitazione

         Continua lo stato diagitazione delle Organizzazioni Sindacali Cgil Fp,Cisl e Uil cheper lunedì 26 marzo alle 11,00nell’Aula Magna dell’Azienda ospedaliera “Sant’Annae San Sebastiano” di Caserta  hannopromosso un’assemblea dei lavoratori. Il tema dell’incontro sarà: “Tanti buoni motivi per dire c’ero anch’io”.

         Cgil Fp, Cisl e Uil,inoltre, fanno sapere che non parteciperanno all’incontro di domani mercoledì 21 marzo convocato dalla Direzione Generaledel nosocomio casertano conall’ordine del giorno “problematiche varie ediscussioni”. Le organizzazioni sindacali reputano, infatti, questo appuntamento come “l’ennesimo tentativoper bloccare la protesta sindacale in atto e ritengono non utile discutereulteriormente su argomenti già concordati e a tutt’oggidisattesi. Ora – incalzano – vogliamofatti non parole. All’incontro di domani non prenderanno parte neanche imedici che aderiscono a Cgil, Cisle Uil”.

          L’eliminazione di 120 postiletto, la chiusura di ambulatori e servizi aicittadini, l’accorpamento di reparti. Questi solo alcuni dei punti indiscussione. “L’ospedale – sottolineanole Organizzazioni Sindacali – è patrimonio di tutti, cittadini elavoratori. Dunque, deve essere difeso. I lavoratoritutti (comparto, dirigenti medici e non) prestano servizio nel disagio ognigiorno. Dalla mobilità interna continua senza regole agli accordi contrattualidisattesi. E ancora, la grande confusione in bustapaga a fine mese per il cronico malfunzionamento del sistema informatico. Atutto questo, poi, si deve aggiungere l’utilizzazionedel personale in modo improprio. Cgil, Cisl e Uil – concludono - hanno denunciato tutto questo e hannopresentato più volte proposte. Ma a nulla sonoservite, di fronte c’è stato solo e sempre un muro di gomma”.

          

        

 

 

 Conpreghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione.I giornalisti che volessero partecipareall’evento, richiedere foto in formato jpeg ocontattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possonorispondere a questa e-mail.

 

L’Ufficio Stampa

Questo messaggioe-mail, inviato in Ccn a unalista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipocommerciale. Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare lenostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. Anorma della Legge 675/96 abbiamo reperito il Suoindirizzo e-mail di persona, navigando in rete o da messaggi di postaelettronica che l’hanno reso pubblico. Questo messaggio non può essereconsiderato spam poiché include la possibilità di essere rimosso daulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendessericevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta conoggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensie per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questomessaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sonoda considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenutodell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualorafosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente esuccessivamente distruggerlo.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl