Caserta. Cgil Fp, sospeso lo stato di agitazione

31/mar/2007 01.11.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Funzione Pubblica CGIL

Caserta

Caserta,venerdì 30 marzo 2007

Agli organi di informazione

Comunicatostampa

Caserta. Cgil Fp,sospeso lo stato di agitazione

         La Cgil Fpha deciso, d’accordo con le altre sigle sindacali Cisle Uil, di sospendere lo stato di agitazionein atto, ormai, da alcune settimane.

         “La decisione – sottolinea la segreteria provinciale - è scaturitadall’incontro avuto  con ilDirettore Generale dell’Azienda ospedaliera “Sant’Annae San Sebastiano”, Luigi Annunziata che ha dato rassicurazioni sulla risoluzione dialcune problematiche che erano alla base della protesta.       

         Attendiamo a questopunto – continuano – di avere riscontri nell’incontropromosso per martedì 3 aprile alle 9 presso la struttura casertana.Nell’occasione si ci aspetta la concretadefinizione dei punti che hanno originato l’agitazione, a partire dalleiniziative da avviare per rilanciare il ruolo dell’ospedale  in Terra di Lavoro, senza dimenticare,naturalmente, gli interventi organizzativi necessari per garantire servizi diqualità. Quindi, non ultima, la valorizzazione dellerisorse umane presenti all’interno del nosocomio. Nel caso in cui lerisposte del vertice aziendale – incalzano – non fosserosoddisfacenti, riprenderemo lo stato di agitazione eporremo in essere nuove iniziative di protesta.

        L’eliminazione di 120 postiletto, la chiusura di ambulatori e servizi aicittadini, l’accorpamento di reparti. Questi solo alcuni dei punti indiscussione. “L’ospedale – sottolineala Cgil Fp - è patrimonio di tutti,cittadini e lavoratori. Dunque, deve essere difeso. Ilavoratori tutti (comparto, dirigenti medici e non) prestano servizio neldisagio ogni giorno. Dalla mobilità interna continua senza regole agli accordicontrattuali disattesi. E ancora, la grande confusionein busta paga a fine mese per il cronico malfunzionamento del sistemainformatico. A tutto questo, poi, si deve aggiungere l’utilizzazionedel personale in modo improprio. Cgil, Cisl e Uil – concludono - hanno denunciato tutto questo e hannopresentato più volte proposte. Ma a nulla sonoservite, di fronte si sono trovate solo e sempre un muro di gomma”.

          

        

 

 

 Conpreghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione.I giornalisti che volessero partecipareall’evento, richiedere foto in formato jpeg ocontattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possonorispondere a questa e-mail.

 

L’Ufficio Stampa

Questo messaggioe-mail, inviato in Ccn a unalista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipocommerciale. Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare lenostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. Anorma della Legge 675/96 abbiamo reperito il Suoindirizzo e-mail di persona, navigando in rete o da messaggi di postaelettronica che l’hanno reso pubblico. Questo messaggio non può essereconsiderato spam poiché include la possibilità di essere rimosso daulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendessericevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta conoggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensie per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questomessaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sonoda considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenutodell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualorafosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente esuccessivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl