RIAPRE VILLA GARZONI

02/apr/2007 16.30.00 de luca carmelo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Doppia celebrazione quella del 31 marzo a Pescia (Pistoia). Riuniti sotto
un'unica gestione, il rinomato Parco di Pinocchio (sito nella frazione di
Collodi) ha festeggiato il 50 anniversario e lo Storico Giardino Garzoni ha
inaugurato la sua nuova veste ora unita al Parco stesso, rivisitata dal
restauro subito e dalla costruzione della nuova struttura della Batterfly
House.
Lo Storico Giardino Garzoni, annoverato tra i grandi giardini italiani ed
europei, risale al 1633 ed al marchese Romano di Alessandro Garzoni che,
probabilmente, fu anche il primo architetto del Giardino. L'imponente opera,
che nel 1652 sembra fosse già delineata nelle forme attuali, richiese per il
suo completamento l'arco di 170 anni e l'impegno di tre generazioni. Ora,
accoglie la 'Collodi Butterfly House' sul lato orientale del complesso e
riconverte la serra prima esistente, confermando così la vocazione
naturalistica dell'edificio e creando le condizioni ambientali necessarie
per ospitare 5.000 esemplari a fini di catalogazione ed esposizione
museale.
L'edificio, realizzato su progetto dell'architetto Farolfi, rappresenta
l'unico intervento di architettura contemporanea all'interno del giardino.
E' composto da due prismi per due diverse destinazioni d'uso: un cubo
vetrato accoglie la vita delle farfalle, mentre un cubo in pietra, è di
ingresso, biglietteria e sala proiezioni per video introduttivi.
Il Parco di Pinocchio, realizzato dove l'antico villaggio di Collodi è
rimasto quello di un secolo fa, con la sua caratteristica cascata di case
che dall'alto della collina termina a ridosso della Villa Garzoni e del suo
scenografico Giardino settecentesco, è il luogo dove nacque la madre di
Carlo Lorenzini e dove lo scrittore trascorse la fanciullezza presso i
nonni. Qui è stato creato il Parco in quanto luogo in cui l'immaginario
delle Avventure di Pinocchio trova origine e perché conserva il carattere
di luogo fiabesco e concreto insieme. Aperto nel 1956, non si tratta di un
consueto parco di divertimenti, ma piuttosto di un prezioso esempio di
creazione collettiva di artisti di grande personalità, dove la sensazione è
quella di ripercorrere una fiaba vivente, in un divertimento spontaneo,
naturale, godendo della tranquilla bellezza dell'arte e della natura.
Il progetto per il rilancio dello Storico Giardino Garzoni, che ora viene
ad estendere ulteriormente il Parco Collodi, è stato concordato con la
soprintendenza ai Beni Architettonici e al Paesaggio di Firenze e redatto
dagli architetti Emilio Faroldi , Maria Pilar Vettori, Francesco e Federico
Guerrieri e Maurizio De Vita. I lavori sono stati avviati nel 2004
interessando molteplici aspetti; illuminazione, percorsi, statue, giochi
d'acqua, gradoni, patrimonio arboreo. I lavori hanno richiesto una spesa di
oltre 3 milioni di euro.
Il Parco di Pinocchio, insieme ad altre importanti attività culturali, è una
delle realizzazioni della Fondazione Nazionale "Carlo Collodi", ente morale
e istituzione culturale.
Dopo la presentazione alla stampa della scorso 25 marzo, alle ore 11 il
bellissimo giardino e la esotica Batterfly House sono stati aperti agli
invitati. La mattinata si è conclusa con un raffinato pranzo di gala offeto
alle autorità, VIP e ad un selezionato gruppo di giornalisti, con prodotti
della migliore tradizione toscana e secondo i dettemi della più sofisticata
haute cousine italiana.

Carmelo De Luca

_________________________________________________________________
Windows Live OneCare: tutto per la cura del tuo PC ! Provalo Gratis!
http://onecare.live.com/standard/it-it/default.htm

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl